Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, no alle scorie nucleari e al muro sul fiume Fiora. La protesta a Montalto di Castro | Video

Esplode la protesta dei comitati e delle associazioni ambientaliste contro le scorie e il muro sul Fiora. Martedì 9 novembre si sono ritrovati, a Montalto di Castro, al centro del paese per dire no a un progetto che metterebbe a rischio l’economia turistica e agricola della Tuscia. Ricordiamo che di 67 siti potenzialmente idonei ad accogliere il deposito 22 si trovano in provincia di Viterbo e di questi 4 nell’area montaltese.  “Il rischio - è stato ribadito ieri sera - è innanzitutto un rischio di immagine considerando che per circa 40 anni avverranno trasporti di materiale radioattivo da tutta Italia. Rischio che colpirà l’agricoltura, il valore degli immobili, il turismo. Un colpo drammatico per l’economia. Ma l’aspetto più grave è quello di provocare un danno alle generazioni future (la radioattività ha effetti lesivi, se fuoriesce, di centinaia e centinaia di anni)”.