Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mondo di mezzo, l'ex sindaco di Roma Alemanno condannato a 6 anni

Roma, 25 feb. (askanews) - Sei anni di reclusione per corruzione e finanziamento illecito. L'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno è stato condannato dai giudici della II sezione penale del Tribunale di Roma nell'ambito di un filone stralcio del processo "Mondo di Mezzo" su Mafia Capitale. Secondo i giudici, Salvatore Buzzi e la "cricca" di Mafia Capitale avrebbero corrisposto alla Fondazione Nuova Italia da lui presieduta 298.500 euro tra contributi ed erogazioni ritenute illecite quando Alemanno guidava il Campidoglio. L'ex sindaco, presente in aula alla lettura della sentenza, si è dichiarato "assolutamente innocente". "Attenderemo il deposito delle motivazioni per conoscere il ragionamento dei giudici e cercheremo di comprendere come sono state valutate le prove dichiarative, ma naturalmente presenteremo appello", ha detto il suo legale, Pietro Pomanti. "C'è anche da capire come si concilia questa condanna con l'assoluzione di Alemanno nei principali filoni del processo, come quello per associazione mafiosa". Insieme alla condanna per Alemanno sono scattate le sanzioni accessorie automatiche, tra cui l'interdizione dai pubblici uffici. Nei sui confronti il Tribunale ha disposto anche la confisca di 298.500 euro.