L'assenza presente, Cesare Viel tra performance e parola

Al PAC di Milano la mostra "Più nessuno da nessuna parte"

12.10.2019 - 08:30

0

Milano, 12 ott. (askanews) - Parola e azione, performance e documentazione. Il Padiglione d'Arte contemporanea di Milano ospita la mostra personale di Cesare Viel, "Più nessuno da nessuna parte", un viaggio intenso dentro la pratica di un artista che sa fare i conti con la dimensione, problematica, ma decisiva, della presenza.

"L'azione performativa - ha detto ad askanews - è importante tanto quanto il linguaggio, è una questione di corpi, come Barthes aveva insegnato, il linguaggio è un corpo, è una performatività sonora, non è solo questione di logicità scritta, e così è la dimensione performativa nell'arte, che per me mette in moto un rapporto con il tempo, con lo spazio, con i corpi e la presenza. Il qui e ora della performance permette di fare i con la realtà".

La realtà, il grande sottinteso della coscienza contemporanea, è al centro della ricerca di Viel, ma partendo da un presupposto di complessità e di confronto, che allarga il campo della visione.

"La performance - ha aggiunto l'artista - forse ti permette anche di fare i conti con l'assenza di qualcuno che c'è stato prima. L'assenza non è un limite della presenza, non è qualcosa che manca, ma è qualcosa che c'è e che si rivela nella sua essenza, che è comunque diversa dalla presenza, ma c'è".

In questo senso prendono un'altra luce anche le strutture sulle quali poi, solo in determinati momenti, si innesta la performance vera e propria, che ha la forza di creare quella relazione con il pubblico, ma anche con lo spazio, che è un altro elemento decisivo del lavoro di Viel.

"E' grazie alla relazione - ci ha spiegato - che tu scopri l'esistenza della differenza in te e nell'altro e la possibilità di una partecipazione. La relazione è anche lo sguardo dell'altro, che è fondamentale tanto quanto il tuo sguardo soggettivo".

E poi c'è la letteratura, la parola come grado zero di Roland Barthes, certo, ma anche il coraggio di scrivere una lettera a Emily Dickinson, che tutti possiamo leggere nella mostra al PAC.

"Scrivere una lettera a lei - ha concluso Cesare Viel - è in qualche modo prenderla in parola, dato che lei stessa aveva detto che tutta la sua poesia era una lettera scritta al mondo e che mai le aveva risposto".

La mostra al PAC, con il suo carico di emozioni, resta aperta al pubblico con la curatela di Diego Sileo fino al 1 dicembre.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

I look da red carpet alla Festa del Cinema di Roma

I look da red carpet alla Festa del Cinema di Roma

(Agenzia Vista) Roma, 17 ottobre 2019 I look da red carpet alla Festa del Cinema di Roma Sfilata di star sul red carpet della 14esima Festa del Cinema di Roma per la prima del nuovo film diretto da Edward Norton 'Motherless Brooklyn'. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Juncker sbotta al cronista che lo interrompe: "Sto parlando!"

Juncker sbotta al cronista che lo interrompe: "Sto parlando!"

(Agenzia Vista) Bruxelles, 17 ottobre 2019 Juncker sbotta al cronista che lo interrompe: "Sto parlando!" Jean-Claude Juncker, sta rispondendo alle domande dei giornalisti al suo arrivo al Consiglio europeo quando uno dei cronisti lo interrompe facendolo sbottare "Sto parlando!". Al termine della risposta il presidente della Commissione si rivolge nuovamente al giornalista "Diceva?". Fonte:Ebs ...

 
Brexit, Johnson: "Fiducioso in sì di Westminster all'accordo" SOTTOTITOLI

Brexit, Johnson: "Fiducioso in sì di Westminster all'accordo" SOTTOTITOLI

(Agenzia Vista) Roma, 17 ottobre 2019 Brexit, Johnson: "Fiducioso in sì di Westminster all'accordo" "Fiducioso in sì di Westminster all'accordo". Così il primo ministro britannico, Boris Johnson, nel corso della conferenza stampa a margine del Consiglio europeo a Bruxelles.. Fonte: Ebs Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Caffeina, divorzio da Viterbo: il Christmas Village emigra

Cultura

Caffeina, divorzio da Viterbo: il Christmas Village emigra

''Non ci sono le condizioni per fare il Christmas Village a Viterbo anche per il 2019". Caffeina prende cappello e va in esilio. Il presidente della Fondazione Carlo Rovelli, ...

08.09.2019

Francesca Lotta vince il premio dedicato a Mia Martini

SUTRI

Francesca Lotta vince il premio dedicato a Mia Martini

La splendida voce di Sutri, quella di Francesca Lotta, ha vinto la quinta edizione del Premio “Mimi Sarà” per la categoria over 40. La finale si è svolta domenica scorsa a ...

05.09.2019

Santa Rosa

PILASTRO

Il trasporto
della Minimacchina

Il trasporto della Minimacchina di Santa Barbara

25.08.2019