MSF denuncia condizioni spaventose di 24.000 migranti in Grecia

"In aumento casi di malattie, anche mentali, anche fra i bambini"

11.09.2019 - 19:30

0

Lesbos (Grecia), 11 set. (askanews) - Circa 24.000 uomini, donne e bambini in cerca di protezione in Europa sono intrappolati sulle isole greche in condizioni orribili, deliberatamente trascurati dalle autorità greche ed europee. È la denuncia di Medici Senza Frontiere (MSF) secondo cui questa pericolosa crisi, che compromette la vita di migliaia di persone vulnerabili, è la conseguenza di un sistema di accoglienza fallimentare, della mancanza di meccanismi di protezione adeguati e di una insufficiente fornitura di servizi. Per MSF questo dimostra che l approccio europeo alla migrazione, basato su contenimento e deterrenza, è chiaramente fallito.

Mentre gli arrivi via mare in Grecia hanno raggiunto picchi mai visti dal 2016, le équipe di salute mentale pediatrica di MSF a Lesbo hanno visto raddoppiare i piccoli pazienti nel mese di luglio rispetto ai precedenti. A luglio e agosto, 73 bambini sono stati riferiti alle équipe di MSF: tre avevano tentato il suicidio, 17 erano autolesionisti. Dieci dei 73 avevano meno di sei anni, il più piccolo appena due anni.

"Sempre di più questi bambini smettono di giocare, hanno incubi, hanno paura di uscire dalle loro tende e iniziano a isolarsi dalla vita" spiega Katryn Brubakk, responsabile delle attività di MSF per la salute mentale a Lesbo. "Alcuni di loro smettono del tutto di parlare. Con il costante aumento di sovraffollamento, violenze e insicurezza nel campo, la situazione per i bambini peggiora di giorno in giorno. Per prevenire danni permanenti, questi bambini devono essere portati via dal campo di Moria immediatamente."

Nella propria clinica pediatrica, MSF tratta quasi 100 bambini con condizioni mediche complesse o croniche, inclusi gravi problemi di cuore, diabete o epilessia, ferite di guerra. Tutti aspettano di essere trasferiti sulla terraferma per accedere alle cure specialistiche di cui hanno bisogno.

Anche nel campo di Vathi, a Samos, la situazione è insostenibile: cinquemila persone vivono ammassate in uno spazio pensato per 650, per la maggior parte in un area all esterno del campo nota come "la giungla". L assenza di misure di protezione e servizi di base causa un rischio di ri-traumatizzazione, mentre aumentano i casi di violenze e violenze sessuali.

Il governo greco ha recentemente trasferito quasi 1.500 persone vulnerabili da Lesbo. Ma per MSF spostare le persone in altre tende sulla terraferma non è una risposta sicura ed efficace al sovraffollamento cronico e ai suoi impatti sulla vita delle persone. Almeno 2.500 persone ufficialmente riconosciute come vulnerabili si trovano ancora a Lesbo, nonostante siano titolate a essere trasferite altrove per cure specialistiche, e questo numero non include probabilmente migliaia di altre che non sono ancora state ufficialmente definite vulnerabili.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Rinasce il Premio Cantelli per giovani direttori d'orchestra

Rinasce il Premio Cantelli per giovani direttori d'orchestra

Milano, 27 feb. (askanews) - "Non potevamo mancare un appuntamento come questo: la rinascita del premio Cantelli non poteva che avvenire dopo 40 anni dall'ultima edizione e ai 100 anni dalla nascita del maestro". Così, Corinne Baroni, direttrice artistica del Premio "Guido Cantelli", dedicato ai giovani direttori d'orchestra che rinasce e si rinnova, con una vocazione internazionale e una ...

 
Coronavirus, Speranza: isolamento più certo, tampone non basta

Coronavirus, Speranza: isolamento più certo, tampone non basta

Roma, 27 feb. (askanews) - "Di fronte a un caso positivo, noi stiamo tracciando tutti i contatti di questa persona. La strada più efficace è l'isolamento dei contatti perché il tampone da solo non è sufficiente. Un tampone può essere negativo e poi però durante la fase di incubazione diventare positivo. Quindi la strada che noi abbiamo scelto è la strada più sicura, cioè l'isolamento dei contatti,...

 
Coronavirus, Ippolito (Spallanzani): non serve corsa a mascherine

Coronavirus, Ippolito (Spallanzani): non serve corsa a mascherine

Roma, 27 feb. (askanews) - "Al momento attuale non c'è necessità di fare una corsa alle mascherine e vorrei dire che proprio ieri il centro europeo per il controllo alle malattie ha ridefinito un modello di ridefinizione di caso di Covid19 che riporta la necessità di isolare e trattare da un lato i pazienti sintomatici, dall'altro di non fare dei test al di fuori dei sintomi. Questo è importante ...

 
Italia's Got Talent, applausi a scena aperta e 4 sì per il monologo di Adel sul razzismo

in tv

Italia's Got Talent, applausi a scena aperta e 4 sì per il monologo di Adel sul razzismo

Arriva da Roma Sud uno dei protagonisti più applauditi della puntata di mercoledì 26 febbraio di Italia's Got Talent, in onda su Sky Uno. Si chiama Adel Ahmed e regala al ...

27.02.2020

Laura Morante in scena con i suoi racconti a Civita di Bagnoregio

BAGNOREGIO

Laura Morante in scena con i suoi racconti a Civita di Bagnoregio

Laura Morante a Civita di Bagnoregio. L'attrice è la protagonista del secondo appuntamento di Civit'Arte Winter. Dopo il successo di Gabriele Cirilli il nuovo appuntamento ...

27.02.2020

Samanta Togni prende a calci il sacco da boxe in palestra a Dubai durante il viaggio di nozze: Mi è presa così

Social

Video Samanta Togni prende a calci il sacco da boxe in palestra a Dubai durante il viaggio di nozze: Mi è presa così

Samanta Togni prende a calci il saccone da boxe nella palestra del Park Hyatt Hotel di Dubai, dove si trova in viaggio di nozze con il marito, Mario Russo. La bella ...

27.02.2020