Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, maltrattamenti. La ex lo denuncia dopo l'aborto, assolto trentenne

In tribunale

  • a
  • a
  • a

Assolto dopo essere accusato dalla ex fidanzata di maltrattamenti aggravati in famiglia. Si tratta di una trentenne, residente in un piccolo centro della provincia, parte civile contro l’ex fidanzato, denunciato a dicembre di 3 anni fa, assistito invece dall’avvocato Marco Valerio Mazzatosta. A luglio l’uomo è stato difeso in aula dal fratello che ha riferito in merito al litigio avvenuto la notte tra il 7 e l’8 dicembre 2019 e alla decisione della donna di abortire, scelta che avrebbe posto fine alla relazione, andata avanti tra alti e bassi e segnata da una brevissima convivenza. “Andai io a prendere mio fratello a notte fonda perché lei lo stava lasciando a piedi in mezzo alla strada – ha spiegato il congiunto-. Lui poco prima aveva fatto di tutto per non tornare a casa con lei. Quando arrivai la vidi lanciare qualcosa dal finestrino e mio fratello che scappava venendomi incontro, mentre lei urlava ‘siete degli infami, bastardi la pagherete’ e continuò a minacciarlo via chat. Era felice di diventare padre, ma lei gli nascose di aver abortito”.