Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, aumenta tassa sui rifiuti a Orte. FdI: “Decisione assurda”

Sergio Nasetti
  • a
  • a
  • a

Fratelli d’Italia Orte contesta l’aumento della Tari deliberato dalla giunta Primieri nell’ultimo consiglio comunale. “Una scelta scellerata in tutti i sensi – affermano -. La maggioranza sembra ignorare che 5 milioni di italiani non pagano più le bollette per difficoltà economiche, tra l’altro la bizzarra decisione, in controtendenza rispetto alla politica del governo, unica in Italia, è resa ancor più ridicola dal criterio utilizzato. Controvertendo le regole attuali, la maggioranza decide che chi vive da solo con un’abitazione grande, produce più immondizia di chi vive in un’abitazione più piccola con un nucleo familiare grande”.

 


 

“Questo criterio – spiegano -, colpisce soprattutto l’anziano pensionato o la vedova, che percepisce la reversibilità, quindi una pensione decurtata, che vive sola in una casa di proprietà o in affitto, acquistata in passato quando vivevano con lei marito e figli. Ebbene, secondo l’assessore Savoia, quella persona ora rimasta sola in quella casa, produce più rifiuti di chiunque altro. Dopo l’ingresso in Talete con il conseguente aumento delle fatture dell’acqua e l’aumento della Tari il quadro sembra completo”.
Nell’intervento Fratelli d’Italia tiene poi a sottolineare di avere votato contro a tale provvedimento e: “Diciamo basta a questa amministrazione delle tasse a guida Partito democratico, daremo battaglia contro questi aumenti che vanno a gravare pesantemente sul bilancio delle famiglie ortane in un momento drammatico per tutta l’Italia”.

 


 

“Insomma – concludono -, mentre i governi di tutta Europa e soprattutto quello italiano, sia il governo Draghi che l’attuale, stanno studiando misure economiche per far fronte al caro bollette di gas ed energia, all’aumento indiscriminato dei prezzi di beni di prima necessità nonché diesel e benzina, l’amministrazione comunale di Orte, che probabilmente vive in una realtà virtuale, da anni in voga specialmente nel Pd, cosa fa? aumenta la Tari”.