Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Lazio, elezioni regionali. Durigon (Lega): "Pochi giorni e avremo il candidato del centrodestra”

Andrea Tognotti
  • a
  • a
  • a

“Stiamo lavorando, ci sono buone ipotesi”. Di più non dice il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon, uno degli addetti, sul versante del centrodestra, al dossier che riguarda le prossime elezioni nel Lazio. “Nei prossimi giorni – spiega al Corriere il senatore della Lega – ci sarà la definizione del candidato del centrodestra. Un nome? In questa fase non sarebbe giusto farlo”. Nemmeno delinea un profilo, civico o politico, di chi tenterà la scalata all'ente di via Cristoforo Colombo: “Abbiamo più possibilità. In tutti i casi non esiste più il civismo di una volta, sarebbero candidati che sanno cosa significa governare e questo è importante, perché non ci serve solo qualcuno che ci faccia vincere ma che ci consenta di governare bene, e i candidati che stiamo vagliando hanno queste caratteristiche”.

 


 

Durigon accredita il suo schieramento di buone chances di vittoria: “Ciò che abbiamo visto dall’altra parte del campo di gioco, tra i veti di Conte, che però governava insieme al Pd, e quest’ultimo che sta inanellando scelte sempre più incomprensibili, mi fa pensare che abbiamo grandi possibilità di conquistare finalmente la Regione e stabilire una filiera con il governo nazionale, il che sarebbe un fatto positivo per i cittadini laziali”.

 

 

E le priorità in caso di vittoria quali sarebbero? “Siamo stanchi di dieci anni di annunci e di fatti mancati. Si pensi alla Roma-Latina, alla Cassia, alla Salaria, alla Orte-Civitavecchia; tanti annunci di infrastrutture che poi non si sono realizzate mentre noi vogliamo portare a casa qualche risultato”. C'è poi da “ripensare alla sanità, cambiandola. La trasparenza di cui ci ha parlato Zingaretti non si è vista, e credo che sia giusto ridare lustro alla sanità anche accorciando le liste di attesa”.

 

INTERVISTA COMPLETA SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 13 NOVEMBRE (Edicola digitale)