Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, castagne e funghi. Ordinanza del sindaco di Vallerano: fino al 13 novembre è vietato l'accesso alle strade vicinali

Nicola Piermartini
  • a
  • a
  • a

Castagne e funghi: doni prelibati dell’autunno. Oltre ai boschi, i castagneti sono scrigni prolifici e preziosi per la crescita di funghi. L’ordinanza del sindaco di Vallerano, Adelio Gregori, decreta il divieto di circolazione veicolare e pedonale in strade vicinali e consorziali, nonché di introdursi nei castagneti, fatta eccezione per gli utenti delle strade menzionate e per i conduttori di fondi, serviti da quelle strade. Il divieto resta in vigore fino al 13 novembre prossimo. Si verificarono, infatti, in passato, episodi, anche di una certa rilevanza, che reclamarono l’emissione dell’ordinanza: alterchi tra proprietari di terreni e cercatori di funghi, distruzione e asportazione del prodotto, danni alle recinzioni. 

 

Numerosi castagneti, nel frattempo, sono stati recintati, ma non tutti; una certa quantità di castagne e marroni, inoltre, cade sulle sedi stradali e un traffico sostenuto e poco rispettoso ne determina la devastazione. Incaricate dei controlli la polizia locale e le forze dell’ordine. 

 

Ai trasgressori saranno applicate, a norma di legge, sanzioni pecuniarie, comprese tra 50 e 500 euro e saranno ritenuti responsabili, nel caso, di danni arrecati ai frutti o ai fondi. Comprendendo la passione per la ricerca di funghi, fondamentale è il rispetto per la proprietà e il lavoro altrui.