Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Osservare la luna dalla necropoli etrusca: un sabato di astronomia e archeologia

  • a
  • a
  • a

Sabato 1° ottobre alla necropoli dei Monterozzi di Tarquinia  si svolgerà la Notte internazionale dell’osservazione della luna, un evento in cui l’archeologia si sposa con l’astronomia. L’iniziativa, in programma  dalle ore 18 alle 22, è organizzata dalla Società tarquiniense d’arte e storia insieme al gruppo astrofili Galilei di Tarquinia, con la collaborazione del Parco archeologico di Cerveteri e Tarquinia. 
Astronomia e archeologia, un connubio affascinante di storia arte e scienza in nell’atmosfera suggestiva della necropoli etrusca. L’International observe the moon night, si celebra ogni anno a settembre o ottobre, quando la luna è intorno al primo quarto, un’ottima fase per l’osservazione serale. Una luna del primo quarto offre, infatti, eccellenti opportunità di osservazione lungo il terminatore (la linea tra notte e giorno), dove le ombre migliorano la visibilità al binocolo ed al telescopio del paesaggio craterizzato della luna stessa.
“Oltre a contemplare la luna con gli strumenti messi a disposizione dal Grag, sarà possibile ammirare le pitture delle tombe ipogee, capolavori artistici del popolo etrusco – affermano gli organizzatori -. Inoltre, si potranno conoscere le ultime scoperte, le curiosità scientifiche e le imprese spaziali, nonché i miti, le leggende, la poesia e la musica nati attorno al nostro satellite”.
Le attività previste nel programma della manifestazione sono gratuite; oltre alle osservazioni astronomiche, sarà possibile effettuare la visita guidata alle tombe dipinte, in due turni alle 19 e alle 21, promossa dalla Stas con la guida turistica Claudia Moroni, per la quale è consigliabile la prenotazione scrivendo a  [email protected]  o telefonando al 339 2011849. È a carico dei partecipanti soltanto il costo del biglietto d’ingresso alla necropoli: 6 euro per le persone con oltre 25 anni; 2 euro per i giovani tra i 18 e i 25 anni; mentre l’entrata è gratuita per i ragazzi al di sotto dei 18 anni”.