Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, Pacifici (Coldiretti): “Rincari più letali del clima”

Massimiliano Conti
  • a
  • a
  • a

Più che il clima, è il caro energia l’arma letale che rischia di mettere in ginocchio la filiera agroalimentare viterbese. Se da un lato, infatti, i danni prodotti dal micidiale cocktail siccità più bombe d’acqua sulle colture della Tuscia saranno inferiori a quanto si temeva, dall’altro i rincari delle bollette elettriche e del gas si stanno rivelando insostenibili per le aziende agricole.

A tracciare un primo, parziale bilancio, alla vigilia di un autunno che si preannuncia tanto caldo dal punto di vista sociale ed economico quanto freddo dal punto di vista delle temperature (complici gli annunciati razionamenti dell’energia), è il presidente della Coldiretti di Viterbo, Mauro Pacifici.

“Per quanto riguarda le nocciole, è iniziata una prima raccolta. Alcuni corilicoltori sono già alla seconda. Da alcuni anni, infatti, per evitare deterioramenti dei frutti, soprattutto in presenza di condizioni climatiche instabili, si procede in modo scaglionato".

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 28 SETTEMBRE (Edicola digitale)