Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, cavi e scatole della fibra sfregiano il centro storico

Roberto Pomi
  • a
  • a
  • a

Il centro storico del capoluogo sfregiato dai lavori per la fibra ottica. Nelle ultime settimane scatole e fili stanno comparendo sulle facciate dei palazzi all’interno delle mura medievali. La tecnica utilizzata per l’installazione a dir poco approssimativa, soprattutto nella zona più antica della città. Ogni abitazione, infatti, ha almeno una scatola fuori, ben visibile, visto che la fibra per connessione al web arriva direttamente alla porta di casa.

Per verificare l’impatto estetico devastante, che va a sommarsi ad una situazione già piuttosto critica di cavi e centraline a vista, basta fare un giro dalla zona della Trinità a quella di San Faustino, per poi proseguire nelle altre aree del centro storico. Al momento i cavi per la fibra non sono ancora comparsi a Pianoscarano e nel quartiere medievale di San Pellegrino.

I bene informati, però, fanno sapere che sarebbe solo questione di settimane. Il tema della tutela dell’immagine del centro storico, che possa partire proprio dalle facciate dei palazzi, è rimasto un tallone d’Achille per la città dei papi. Prendendo come riferimento il quartiere più significativo, quello appunto di San Pellegrino, ci si può rendere conto della gravità della situazione che si potrebbe venire a creare nelle prossime settimane.

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 20 SETTEMBRE (Edicola digitale)