Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Comune Viterbo, lievitano i gettoni di presenza

Mattia Ugolini
  • a
  • a
  • a

“Il tempo è uno spreco di denaro”, diceva Oscar Wilde. La massima del poeta irlandese si adatta perfettamente a quanto sta accadendo a Palazzo dei Priori, dove tiene banco il caso delle sedute lampo, veloci ma costose al tempo stesso. A far luce sul tutto, la settimana scorsa era stato il consigliere di Fratelli d’Italia Matteo Achilli, ora si è accodato anche tutto il resto dell’opposizione.

Ieri mattina è stata convocata la II Commissione (Bilancio) per discutere e approvare la seconda variazione al bilancio di previsione 2022/2024, adottata in via d’urgenza dalla giunta con delibera numero 41 del 4 agosto. La quale prevedeva, semplicemente, lo stanziamento, da parte del Ministero, di 317 mila euro per coprire le spese per la campagna elettorale sostenute dal Comune.

Un atto dovuto che, infatti, ha richiesto soltanto mezz’ora per le operazioni di voto e discussione. Ma il tempo necessario ai lavori dell’assemblea ha fatto inalberare la minoranza. “Rischiamo - ha detto il leghista Andrea Micci - di fare spese per discutere del nulla, come sui consigli dei territori. Gli ordini del giorno devono essere necessariamente allungati, non solo per una questione di tempo ma per evitare sprechi”.

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 20 SETTEMBRE (Edicola digitale)