Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, maltrattamenti in famiglia. Testate alla convivente, trentenne alla sbarra

V. T.
  • a
  • a
  • a

La prende per i capelli e la scaraventa contro il muro, comprimendole lo sterno con il ginocchio e colpendola con due testate. Si è aperto il processo a carico di un trentenne residente nei Cimini, accusato di lesioni personali aggravate ai danni della ex convivente, una trentenne siciliana che decise di denunciarlo a seguito del gravissimo episodio di violenza e dei maltrattamenti da lei subiti dall’imputato, morbosamente geloso. I fatti risalgono inizio anno e in particolare, secondo le ricostruzioni, il giovane avrebbe sottoposto la compagna pressioni psicologiche e violenze, minacciandola e insultandola, e in più occasioni l’avrebbe aggredita anche nel periodo in cui la donna era in stato interessante. L’uomo è difeso dall’avvocato Domenico Gorziglia, la vittima invece si è costituita parte civile con l’avvocato Dominga Martines, legale del centro antiviolenza Penelope di Viterbo. Il dibattimento entrerà nel vivo il 6 dicembre.