Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, maltempo. Fulmine fa cadere masso a Nepi, allagamenti a Sutri e Civita Castellana

  • a
  • a
  • a

Una giornata difficile quella vissuta ieri, 8 settembre, nella Tuscia a causa del maltempo che si è abbattuto su tutta la Provincia. Una delle situazioni più delicate è stata a Nepi dove, in mattinata, si è abbattuta una vera e propria bomba d’acqua. Come ha riferito poi il sindaco Franco Vita si è temuto il peggio nei pressi dello stabilimento dell’Acqua di Nepi. Un fulmine ha fatto cadere un grande masso di tufo nel parcheggio. Per miracolo non ci sono stati feriti e danni alle autovetture in sosta.
Il Comune è stato investito da una fortissima pioggia e da raffiche di vento fortissime. Molte strade si sono allagate e l’energia elettrica è mancata per circa un’ora in molte abitazioni del territorio. Sia la polizia locale che i carabinieri hanno regolato il traffico sulle strade in attesa che i vigili del Fuoco rimuovessero gli alberi caduti. 

 


 

“Insieme all’assessore Francioni e al responsabile al patrimonio, abbiamo eseguito sopralluogo sulle zone più colpite. Per fortuna le caditoie erano state deostruite, come da contratto, nei giorni scorsi e per questo il nostro centro abitato ha subito danni lievi. Difficoltà si sono registrate per allagamenti nelle strade esterne al centro abitato dove in qualcuna il fango dei terreni vicino ha portato sulla strada della sporcizia, in particolare quella di Valle Fioretto per allagamenti”, dice il primo cittadino nepesino. Molti impianti elettronici e telefonici sono saltati. Disagi anche nel vicino nucleo industriale di Sassacci a Civita Castellana. Molte delle strade che portano ai capannoni sono state allagate e c’è stato bisogno dell’intervento dei vigili del fuoco e dei volontari della protezione civile per renderle di nuovo transitabili. Inoltre a Civita sono saltati numerosi tombini nel centro urbano.

 

A Sutri un forte temporale, sulla Cassia all’altezza della casa cantoniera, ha provocato la caduta di un albero di alto fusto che ha ostruito la sede stradale. Sul posto i carabinieri della compagnia di Ronciglione e i colleghi della stazione di Sutri. Il traffico ha subito forti rallentamenti per un paio d’ore.
Molti i disagi nel litorale (leggi articolo vicino) dove durante i lavori per rimuovere un grande ramo caduto in strada un vigile del fuoco è rimasto ferito. Una parte della pianta sarebbe caduta sulla sua gamba durante le operazioni di taglio ed è rimasto contuso.
In tutto i vigili del fuoco sono intervenuti in circa 20 scenari dalla mezzanotte di mercoledì fino alla tarda serata di ieri.