Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, elezioni politiche. Fusco (Lega): “Trasporti e rifiuti le priorità”

Mattia Ugolini
  • a
  • a
  • a

Completamento della Trasversale, miglioramento della ferrovia Viterbo-Roma, stop ai rifiuti, rimborsi del bonus 110%, flat tax e un argine al caro bollette. Tutto questo è contenuto nel libro dei desideri di Umberto Fusco, senatore uscente della Lega, candidato alla Camera nel listino proporzionale come capolista. Un programma ambizioso, in linea con le indicazioni nazionale del centrodestra ma attento, perlomeno a parole, ai bisogni della Tuscia. Ieri, nella sede della Lega in via Marconi, Fusco è tornato a rivolgersi agli elettori. Al suo fianco tutto lo stato maggiore: Fabio Bartolacci, primo cittadino di Tuscania e coordinatore provinciale, Elisa Cepparotti, coordinatrice comunale, e Roberta Cuneo, sindaco di Fara Sabina e candidata nel plurinominale, alla Camera.

 

Dopo una breve prefazione di quest’ultima, Fusco è andato all’attacco: “Sono quarant’anni che parliamo di Trasversale, che è bloccata da anni a Monteromano. E’ una vergogna, basta chiacchiere perché i cittadini ci chiedono i fatti. Così come è imbarazzante che per arrivare a Roma da Viterbo ci si mettano tre ore. Parliamo di un’ottantina di chilometri, la ferrovia deve essere potenziata e questa sarà una priorità”.

 

Questo perché, per Fusco, Trasversale e ferrovia aiuterebbero il turismo viterbese, punto sul quale lui spinge molto. L’altro punto sul quale batte il ferro è quello dei rifiuti: “Si sono arrabbiati perché ho detto che Roma li smaltisce ad Amsterdam. Non è la verità? Arricchiscono loro quando qua, invece, scaricano senza dare un euro. Roma deve tornare ad essere autonoma, come Viterbo e Rieti”. 

 

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DI VITERBO DEL 1 SETTEMBRE (Edicola digitale)