Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, morto schiacciato dal trattore a Canino. Era scomparso da tre giorni

  • a
  • a
  • a

Non si avevano notizie di lui da oltre tre giorni, mercoledì 24 agosto verso l’ora di cena il suo corpo, senza vita, è stato trovato sotto un trattore cingolato nelle campagne di Canino non lontano da un agriturismo. L’uomo trovato senza vita è A. L., 64 anni, originario del sud Italia, pensionato che da un po’ di tempo viveva in un’abitazione di campagna a Cellere e lavorava saltuariamente nei campi della zona.
Era stato visto in paese e a Canino domenica, poi da quella stessa serata dell’uomo si erano perse le tracce. A lanciare l’allarme erano stati alcuni conoscenti e familiari, ma le prime ricerche non hanno dato esito.

 

La svolta, come detto, è arrivata nella serata di mercoledì’ quando è stato segnalato un trattore capovolto in un campo in località Bottino. Il mezzo, cingolato, era spento in una zona in forte pendenza. Quando sono arrivati i primi soccorritori si sono resi conto che sotto al mezzo, schiacciato, c’era un uomo. Sul posto sono intervenuti il 118 di Canino, l’auto medica di Montalto, i vigili del fuoco di Gradoli, i carabinieri di Ischia di Castro, di Canino e Tuscania che si stanno occupando delle indagini.
Quando il corpo è stato estratto da sotto al trattore ci si è resi conto che era troppo tardi. Il cuore del 61 aveva già cessato di battere e non si esclude che l’incidente possa essere avvenuto molte ore o addirittura un giorno o due prima del ritrovamento.
In questo senso saranno decisivi gli accertamenti medico legali. Il pm potrebbe disporre l’autopsia con il fine di stabilire l’ora del decesso e dunque dell’incidente che è costata la vita al bracciante in pensione.

 

I carabinieri, come detto, si stanno occupando delle indagini ed hanno raccolto già le prime testimonianze. Si punta a capire perché l’uomo era su quel trattore e in quel campo. Se lavorava, e a che titolo, per qualcuno per capire se ci sono delle responsabilità di tipo colposo da accertare. Inoltre è ancora da decifrare la dinamica dell’incidente e se la vittima era sola in quel campo. 
Potrebbero essere passate ore se non giorni dal momento dell’incidente e il ritrovamento. Possibile? La zona dove si è ribaltato il trattore è piuttosto isolata, questo va detto ed è possibile che qualcuno sia arrivato fin lì solo quando ci si è resi conto che il 61enne era irreperibile e dunque sono scattate le ricerche nei posti dove lavorava saltuariamente.