Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, morto Francesco Ceccarelli. Addio al titolare della storica merceria in piazza delle Erbe

Esplora:

Massimiliano Vismara
  • a
  • a
  • a

Era il 1949 quando un giovanissimo Francesco Ceccarelli, seguendo le orme del padre Ermenegildo, apriva la sua famosa merceria in piazza delle Erbe, al civico 19. In breve tempo, la bottega diventò un punto di riferimento per tutti i viterbesi, in particolare coloro che, per un motivo o l’altro, maneggiavano filo e ago. Un punto di riferimento tale restato fino a oggi nonostante i cambiamenti dei tempi. Una realtà entrata letteralmente nell’immaginario collettivo, come dimostra il fatto che il semplice dire “vado da Francesco”, senza aggiungere altro, è da sempre identificato per dire che si sta andando in merceria per comprare qualcosa di cui, in casa, c’è impellente necessità.

 

Francesco Ceccarelli, 88 anni, si è spento ieri dopo una lunga malattia. Era una delle persone più conosciute in città, sempre pronto ad accogliere i clienti con la sua gentilezza innata e i suoi modi pacati. Uno stile da signore d’altri tempi. Le sue mani, per quasi settant’anni, hanno servito, con uguale perizia e competenza, sia i migliori sarti viterbesi, sia le massaie, che più semplicemente avevano bisogno di un bottone o di una cerniera lampo per una riparazione da fare in fretta e furia. Accanto a lui la moglie Liliana, compagna di vita ed alter ego nel lavoro, ma da tempo anche la figlia Fiorella, che con passione porta avanti la tradizione familiare avendoci aggiunto la vendita di lingerie nel locale situato accanto al negozio dei suoi genitori.

 

Con Francesco Ceccarelli se ne va senz’altro un pezzo significativo della storia della nostra città. Quella storia che parla di altri tempi, quando la gentilezza e l’amore per il lavoro erano caratteristiche fondamentali in ogni realtà di provincia, appannaggio di tutti e soprattutto di chi faceva commercio. Il suo ricordo resterà impresso indelebile nella mente di quanti lo hanno conosciuto e anche se lui non c’è più i viterbesi recandosi nel suo negozio continueranno sicuramente a dire “vado da Francesco”.
I funerali si svolgeranno oggi 22 agosto alle 16 presso la chiesa della Verità.