Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, cinghiali nelle vie del centro storico a Vignanello

Nicola Piermartini
  • a
  • a
  • a

Vignanello, più di un’emergenza, ormai, l’invasione di branchi di cinghiali nelle campagne e in ogni angolo del paese. Situazione emblematica di numerose realtà. Dai riscontri più recenti, sembra che anche le istituzioni, ai diversi livelli, comincino a considerare il fenomeno in tutta la sua portata. 
Nel periodo presente, in particolare, ogni contrada del territorio del paese è pronta per la raccolta delle nocciole, coltura preponderante nella provincia ed oltre. Le incursioni di cinghiali dissestano, letteralmente, i terreni, creando difficoltà serie alle macchine raccoglitrici. 

 

Ma è anche il centro urbano ad essere interessato dalle presenze degli ungulati, in definitiva gli unici incolpevoli del fenomeno. Più agevole è elencare i luoghi del tessuto urbano non frequentati dai cinghiali, che quelli che registrano incursioni quotidiane. Numerosi video testimoniano le affermazioni precedenti. Giorni addietro, all’imbrunire, un branco di quegli animali passeggiava tranquillamente in via Don Aniceto Bracci, al di sotto del giardino comunale e davanti agli ambulatori medici ed all’edicola. Il luogo, oltretutto, è molto frequentato, in quanto si innesta con via Roma all’altezza della farmacia e di altri negozi.

 

Accennando a via Roma, due giorni fa, verso le sette del mattino, un altro gruppo di cinghiali è stato avvistato in coincidenza con lo stop situato tra la via e via dei Castagni: punto nevralgico, molto trafficato. Apparizioni di cinghiali sono state segnalate in numerosi altri luoghi e in varie ore del giorno e della notte. I riferimenti proposti sono stati reclamati dalla gravità, dalla pericolosità della situazione. Non è da paese civile consentire manifestazioni simili.