Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Ferragosto Viterbo, aperto il 90% di bar e ristoranti

Alessio De Parri
  • a
  • a
  • a

Oltre il 90% di bar, ristoranti e gelaterie aperti a Ferragosto. In attesa di capire se tra domenica e lunedì in città ci sarà il pienone di turisti (pesa l’incognita maltempo), i locali viterbesi hanno risposto presente: su 54 pubblici esercizi, tra centro storico e periferia, appena tre resteranno chiusi. L’ufficio turistico del Comune ha infatti pubblicato l’elenco di bar e ristoranti che nel ponte festivo del 14 e 15 agosto hanno garantito l’apertura della propria attività. L’infopoint di Palazzo dei Priori, per chiunque volesse ricevere informazioni, sarà aperto oggi e lunedì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, mentre domani dalle 9 alle 14. Pranzo di Ferragosto salvo un po’ ovunque, in particolare nella zona in cui da sempre c’è maggiore offerta, tra via Cavour, via San Lorenzo e il quartiere di San Pellegrino.

Alcuni ristoranti, tra i quali Parco dei Cimini, Ape Regina, Acquarossa, Essenza e Pane e sugo propongono il menù di Ferragosto, mentre altri come la Sosta del Suffragio in via Fontanella del Suffragio e Osteria Salicicchia in via San Pietro hanno deciso di offrire il servizio solo a cena. La stragrande maggioranza, però, garantirà sia pranzo che cena, come ad esempio il Grottino e la trattoria pizzeria La Cava in via della Cava, O’Sarracino in via Cavour, Eat Viterbo e Labirinto in via San Lorenzo, Gargolo in piazza della Morte e Sor Bruno in via San Pellegrino. Anche i bar non vanno in ferie, anche se alcuni, in particolare, hanno scelto di lavorare solo per metà giornata del 15 agosto. Tra questi il 103 in piazza Fontana Grande e il Red Rosè Cafè in via Cavour. Orario-no stop invece per gli esercizi di via San Lorenzo (Baretto, Bar delle meraviglie e Bar duomo). Stando così le cose, sembra scongiurato il rischio, come invece avveniva in passato, di vedere turisti girovagare come anim in pena per la città alla ricerca d un posto per mangiare o anche semplicemente per prendersi un caffè. Tra i ristoranti chiusi invece troviamo la Forchetta Sarda (in ferie dal 25 luglio, riaprirà il 18 agosto), il Monastero, anche in questo caso riapertura prevista il 18, e l’Osteria Il Vecchio Orologio.

“Lunedì festeggerò il mio compleanno in famiglia - fa sapere il proprietario Paolo Bianchini -, per cui il locale resterà chiuso dal 14 al 16 agosto. Riapriremo il 17”. “C’è una risposta importante da parte dei pubblici esercizi - afferma Leonardo Tosti, presidente Confcommercio Lazio Nord -, la quasi totalità resterà aperta, la speranza è di scongiurare il maltempo, annunciato in particolar modo lunedì prossimo. La crisi è sotto gli occhi di tutti, ma bar e ristoranti hanno deciso di fare la loro parte”. “C’è una netta ripresa del turismo in città - interviene Vincenzo Peparello, presidente di Confesercenti -, con un aumento del 70 per cento dei visitatori, anche se gli ultimi due anni per via della pandemia fanno poco testo. La risposta degli esercenti è positiva, anche per garantire i servizi a tutte quelle persone, e non sono poche, che a Ferragosto non andranno in vacanza. La categoria è matura e sa benissimo che l’accoglienza è un punto fondamentale per migliorare l’immagine della città”. “Pur registrando la presenza di alcuni esercizi che rimarranno chiusi - fa sapere infine la sindaca Frontini -, sarà aperto un numero di bar e ristoranti, anche con una distribuzione all’interno delle mura sufficientemente omogenea, tale da non creare particolari difficoltà a chi si recherà in centro nei giorni di Ferragosto”.