Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, festa del vino a Vignanello. Tutto esaurito per l'apertura

N. P.
  • a
  • a
  • a

Inaugurazione col botto per la 51esima Festa del Vino a Vignanello. Soddisfatti gli organizzatori dell’associazione Bacchanalia per l’afflusso di visitatori.

 

Numerose le autorità presenti. Accolti dal sindaco, Federico Grattarola, da Alessio Pugliesi, presidente di Bacchanalia e dal presidente della cantina-cooperativa Viticoltori dei Colli Cimini, Alessandro Serafini, hanno onorato la manifestazione il viceprefetto vicario Caputo, il luogotenente Salvatore Flaùto, comandante della stazione carabinieri locale, Alessandro Romoli, presidente della Provincia di Viterbo, Adelio Gregori, sindaco di Vallerano, Manuela Benedetti, vicesindaco di Canepina. Annunciato dalle evoluzioni e dalle sonorità del Gruppo sbandieratori e musici di Vignanello, dai minisbandieratori e dal Corteo storico, un corteo festante ha raggiunto il rione Molesino, luogo deputato per la festa.

 

Al momento dei discorsi ufficiali, il sindaco Grattarola ha ringraziato gli ospiti e Bacchanalia per l’impegno organizzativo dimostrato dopo gli anni della pandemia. Le autorità hanno sottolineato l’opportunità della manifestazione per mettere in evidenza una tra le produzioni di eccellenza del territorio. Brindisi di buon augurio, quindi, con lo spumante extra dry Principe Alessandro, etichetta della Viticoltori dei Colli Cimini, sponsor unico della festa. Come ha dichiarato Alessandro Soprani, enologo della cantina, molto apprezzato anche il Corusco, passito igt, fresco vincitore del primo premio di categoria in un concorso nazionale. Gli organizzatori confidano in un’edizione da incorniciare.