Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, morta a 39 anni investita da un motorino. Tragedia sulla Sammartinese

  • a
  • a
  • a

Travolta e uccisa da un motorino nei pressi del bivio per la strada che porta a Belcolle. Tragedia nella notte tra martedì e ieri lungo la strada Sammartinese. La vittima è una donna di origini rumene, Paula Lacramioara Gherman, 39 anni che, da quello che si è appreso, abitava da un paio d’anni a Viterbo. Secondo una prima ricostruzione sarebbe stata investita da uno scooter condotto da un 17enne, residente nel capoluogo, e sarebbe deceduta sul colpo.

 

L’incidente è avvenuto poco dopo mezzanotte. Il motorino, stando ai primi rilievi, avrebbe investito la donna che camminava a bordo strada lungo la Sammartinese all’altezza del bivio per Belcolle. Subito dopo, intorno a mezzanotte e un quarto sul posto prima sono arrivati i sanitari del 118 poi una volante della polizia e successivamente la polizia stradale che si occupa delle indagini.
Le condizioni della signora sono apparse immediatamente disperate. Era esanime a terra e sanguinava copiosamente dalla testa. I sanitari del 118 hanno tentato tutte le manovre di rianimazione ma la donna non ha dato segni di vita così al medico non è rimasto altro che constatare il decesso della donna.

 

Come detto le indagini sono affidate alla polizia stradale su delega della Procura che ha aperto un fascicolo sull’incidente. Stando ai rilievi effettuati e alle prime testimonianze raccolte la donna sarebbe stata investita mentre era quasi sul marciapiede. L’impatto è stato violentissimo tanto che la signora è stata sbalzata a diversi metri di distanza. Nell’impatto con l’asfalto, probabilmente, ha battuto la testa. Una contusione probabilmente letale anche se per capirne di più probabilmente sarà necessaria l’autopsia.
L’incidente è avvenuto in un tratto di strada privo di illuminazione adeguata. Stando ai primi accertamenti il ragazzo non sarebbe riuscito a vedere la donna che era in strada e dunque l’avrebbe travolta senza nemmeno rendersi conto di ciò che stava succedendo. Un problema quello della poca illuminazione in quel tratto di strada che è stato sollevato più volte e che è stato causa di altri incidenti drammatici proprio in quella strada piuttosto frequentata perché porta, per esempio, a Belcolle.
La Procura ha aperto un fascicolo e l’ipotesi è quella di omicidio stradale, come da prassi. Le indagini sono affidate alla polizia stradale che sta effettuando tutti gli accertamenti del caso per valutare le eventuali responsabilità dell’incidente.