Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, morta turista ferita dopo incidente con lo scooter a Tarquinia lungo l'Aurelia bis

  • a
  • a
  • a

E’ morta la donna che era rimasta gravemente ferita nell’incidente avvenuto il 25 luglio scorso lungo l’Aurelia bis tra Tarquinia e Monte Romano. La vittima, D. B. 61enne di Parma, era in sella allo scooter finito fuori strada all’altezza dell’acquedotto romano guidato dal marito rimasto gravemente ferito anche lui. La donna era stata trasportata in eliambulanza al Policlinico Umberto I dopo che le era stato amputato un braccio gravemente lesionato dopo il violentissimo impatto con il suolo. Nella giornata di sabato, da quanto si è appreso ieri, è deceduta senza aver mai ripreso conoscenza.

 

La signora che si trovava in sella allo scooter viaggiava in direzione Tarquinia quando il conducente, terminata la discesa dell’antico acquedotto romano, ha perso il controllo del mezzo, probabilmente colpito da un malore, finendo la cosa contro il guard rail.
I soccorsi sono stati immediati e la donna era stata carica a bordo del Pegaso 33 dell’Ares 118, giunto da Viterbo, che aveva preso in carico la donna che aveva già subito l’amputazione di un braccio e trasferita all’ospedale Umberto I di Roma.

 

Le ferite gravi e i traumi interni non hanno dato scampo alla donna che è deceduta sabato scorso nel reparto di rianimazione dell’Umberto I.
La coppia residente a Parma in vacanza a Tarquinia. Lungo il percorso, per cause ancora da chiarire, il conducente ha perso il controllo del mezzo ed è finito ad alta velocità contro il guardrail all’altezza del bivio per l’antica Civita. Possibile che l’uomo sia stato colto da un malore.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Tuscania che hanno effettuato i rilievi del caso. Secondo la dinamica che è stata ricostruita nell’incidente non sono stati coinvolti altri mezzi. Lo scooter viaggiava a velocità sostenuta visto il tratto in discesa, improvvisamente, nei pressi della curva prima della pianura il motorino è finito contro la barriera protettita. Ancora serie, da quello che si è appreso, le condizioni dell’uomo che conduceva lo scooter.