Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, anagrafe aperta la domenica. Altolà dei sindacati

Beatrice Masci
  • a
  • a
  • a

La sindaca scivola sul personale. Ieri, domenica 24 luglio, per il secondo giorno consecutivo, l’ufficio anagrafe di via Garbini era aperto di mattina per consentire ai cittadini di poter rinnovare documenti e sbrigare pratiche di vario genere. Ovviamente si tratta di una iniziativa che ha raccolto il plauso dei viterbesi, in coda già di prima mattina, sia nella giornata di sabato che ieri, per poter effettuare tali operazioni. 
Non sono mancati, è vero, problemi e polemiche visto che, soprattutto sabato, in coda, sotto il sole, c’erano decine di persone. Tanto che è dovuta intervenire la protezione civile per distribuire bottigliette d’acqua. Lo stesso è successo ieri. Ma insomma, i benefici, almeno secondo i cittadini che hanno sopportato di buon grado il disagio, superano i problemi. 

 

 

Non così per i sindacati. “Non mettiamo assolutamente in discussione la scelta di ampliare i servizi ai cittadini - argomenta Stefania Gunnella della Cisl Funzione pubblica - ma riteniamo che la strada scelta dalla sindaca non sia stata delle migliori”. Il punto è che, argomenta Gunnella, “ci sono accordi precisi sul lavoro del personale. Immaginiamo che la sindaca abbia chiesto e ottenuto la collaborazione dei dipendenti per aprire gli uffici anche di domenica, ma questo non basta. Infatti, occorre definire le risorse per questi straordinari, occorre incidere sul salario accessorio. Tutte procedure che Frontini, essendo peraltro anche assessore al Personale, visto che ha scelto di tenersi la delega, dovrebbe conoscere. Pertanto, chiederemo un incontro per avere chiarimenti in merito”. 

 

In definitiva, il sindacato non intende mettersi di traverso se si tratta di incrementare i servizi, ma chiede alla sindaca di farlo seguendo la strada della trattativa. I sindacati intendono essere consultati. In attesa di un incontro, che ancora non è stato chiesto ma lo sarà presto - assicura la Cisl Funzione pubblica - l’amministrazione comunale procede per la sua strada e. come peraltro già deciso, le aperture straordinarie sono in programma anche per il prossimo fine settimana, sempre di sabato e domenica, dalle ore 8,30 alle ore 13,30. 
Il calendario stilato prevede, inoltre, altri due open day a settembre - sempre di sabato e domenica - il 17 e 18 e il 24 e il 25 settembre. Intanto, sul campo, insieme ai dipendenti comunali che si sono prestate a fare gli straordinari, sono scesi in campo gli uomini della protezione civile: “Abbiamo distribuito bottigliette d’acqua ai presenti in fila sotto il sole - afferma Roberto Tisbi - e per fortuna non si sono verificati problemi”. Sotto ai portici sono state posizionate diverse sedie per consentire ai cittadini di non attendere in piedi.