Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Maturità, all'istituto Cardarelli 42 studenti ottengono massimo dei voti

  • a
  • a
  • a

Si chiudono alla grande gli esami di maturità all’istituto Cardarelli di Tarquinia, con ben 42 eccellenze tra 100 e 100 e lode. La dirigente scolastica Laura Piroli si congratula con gli studenti, i docenti e i presidenti di commissione per lo svolgimento delle prove all’insegna della serenità. “Si sono conclusi gli esami di maturità, tradizionalmente l’ultimo atto dell’anno scolastico. Per l’istituto Cardarelli, ricco di indirizzi (ben dieci quinte) era lecito attendersi che i risultati fossero variegati: ed in parte lo sono stati – riferisce la dirigente scolastica Laura Piroli -. Resta però un dato che merita attenzione: il livello elevato delle eccellenze, indipendentemente dalla tipologia di studi. Senza entrare nel dettaglio, basterà ricordare che sono stati attribuite in totale 25 votazioni massime (100/100) e, in aggiunta, ben 17 con 100 e lode. In totale, 42 eccellenze, circa il 27% per cento del totale dei candidati. In ognuna delle classi vi sono dei 100 e/o dei 100 e lode, a riprova del fatto che non vi è stato nulla di casuale, ma l’esito logico di un lavoro attento condotto in tutte le classi di tutti gli indirizzi”.

 

 

“Il Cardarelli conferma così il suo ruolo tradizionale, non solo di polo scolastico di riferimento dell’alta Tuscia, ma anche di polo di eccellenza. – continua Laura Piroli - Un’eccellenza che va a merito dei suoi studenti, sempre impegnati nello studio malgrado le difficoltà degli ultimi anni, ma anche dei loro insegnanti che hanno sempre lavorato per prepararli al meglio ed ora possono essere legittimamente soddisfatti del risultato. Non va dimenticato anche il ruolo di garanti svolto dai presidenti esterni, che hanno permesso uno svolgimento sereno delle prove, grazie al quale i candidati hanno potuto dare il meglio di sé. Non tutti, come è ovvio, ma molti di essi: e comunque tutti quelli che avevano lavorato sodo in vista dell’esame. Tarquinia può legittimamente andar fiera del suo istituto scolastico di riferimento, che anche in questa circostanza si è dimostrato all’altezza della sua tradizione di serietà e di eccellenza".