Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, spaccio. Badante detective fa arrestare pusher a Prato Giardino

V. T.
  • a
  • a
  • a

Sventò un giro di spaccio a Pratogiardino raccontando tutto ai carabinieri. Si tratta di una badante, la quale, a settembre 2017, fornendo delle indicazioni dettagliate permise ai militari di individuare dei pusher, uno dei quali finì a processo per aver ceduto dosi di marijuana ad alcuni minorenni. A maggio scorso, davanti al collegio presieduto dal giudice Eugenio Turco, un ufficiale dell’Arma ha ripercorso tutte le fasi delle indagini che portarono all’arresto dell’imputato, originario della Liberia e residente in provincia.

 

“Le operazioni investigative iniziarono grazie a questa signora– ha riferito il militare-. La fonte ci rivelò che nel corso della passeggiata quotidiana a Pratogiardino aveva notato dei movimenti sospetti da parte di alcuni cittadini nordafricani, sostenendo che spacciassero sostanze stupefacenti ai ragazzini. Nel pomeriggio della stessa giornata organizzammo un sopralluogo e in effetti a questo gruppo di cittadini stranieri si avvicinarono 4 adolescenti, tutti sotto i 18 anni di età, i quali, dopo alcune strette di mano scambiate con i presunti spacciatori, si allontanarono”.

 

L’udienza che si sarebbe dovuta celebrare ieri è saltata per via dell’assenza di due testimoni per i quali è stato disposto l’accompagnamento coattivo. Si torna in aula il 25 ottobre.