Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Artista viterbese svela il vero volto di Francesco Petrarca

  • a
  • a
  • a

Venerdì è stato inaugurato nella storica e splendida città di Arezzo il busto che rappresenta “Il vero volto di Francesco Petrarca”; la cerimonia si è svolta nella sede del Museo ed Accademia a lui dedicati. L’importante evento culturale è stato presieduto dal presidente del Museo ed Accademia, Giulio Firpo, dalla storica dell’arte Liletta Fornasari e dal consigliere regionale ed industriale Gabriele Veneri. 
La scultura, che rappresenta il volto del grande poeta italiano, è stata realizzata dall’artista viterbese Francesco Maria Capotosti, docente di discipline plastiche presso il liceo artistico statale “Ulderico Midossi” di Civita Castellana. Il busto di Capotosti rappresenta un vero e proprio “unicum”, frutto dell'analisi e degli studi comparativi dei parametri antropometrici che emergono dalle molteplici immagini pittoriche che ritraggono Francesco Petrarca, realizzate da diversi artisti nel corso dei secoli. 
Il professor Capotosti ha presentato la sua opera artistica di fronte agli accademici, alle autorità e al folto pubblico presente al prestigioso appuntamento che si è svolto in Toscana, spiegando con dovizia di particolari tutte le fasi costruttive ed il metodo di lavoro e di ricerca per arrivare alla sua completa e definitiva realizzazione.
“La scultura - ha puntualizzato il docente del liceo artitiso civitonico -, è stata realizzata a dimensioni reali in terracotta maiolica, per poi essere patinata con ossidi a freddo. Il ritratto scultoreo presenta delle particolarità. Una citazione orafa consistente nella presenza di due rubini cabochon posizionati nelle pupille del letterato, che conferiscono al volto uno sguardo intenso e pieno di vitalità, e un bottone in madreperla che serve a rifinire ulteriormente la mantellina del poeta”.
Sia per Civita Castellana che per l’intera Tuscia “Il vero volto di Francesco Petrarca” , svelato ad Arezzo, costituisce davvero un bel vanto. Numerosi sono stati i visitatori che hanno voluto ammirare da vicino le vere sembianze di Francesco Petrarca, considerato il precursore della cultura umanistica e uno dei padri della poesia italiana, soprattutto grazie alla sua opera più celebre “Il Canzoniere”. Molti e sinceri sono stati anche gli apprezzamenti e i complimenti rivolti allo scultore.
Il busto, di pregevole fattura, rimarrà esposto in maniera permanente all’interno dello spazio museale della Casa di Francesco Petrarca