Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, pizze di Sorbillo e spettacolo dedicato a Mia Martini a Vetralla

  • a
  • a
  • a

E’ caldo bollente sulle iniziative dell’estate di Vetralla, dai palchi sotto le stelle a disposizioni di gruppi e associazioni, ai format già sperimentati a cura del direttore artistico Elio Cipri, alla squadra di Sorbillo di Napoli che per tre giorni sarà presente alla villa comunale con la pizza della città campana più famosa nel mondo. Colpi grossi per la cittadina della Tuscia, che dopo la Selva d’Oro, Tuscia in Fiore, Fiori alla finestra e cene in piazza, e le diverse bellezze storiche e naturali, si è acquisita con ragione il titolo di “Vetralla la Città Incantata”, lo slogan che ormai la caratterizza da tempo, grazie al progetto, dell’amministrazione comunale, che porta proprio questo nome.

 

Intanto oggi, due grandi appuntamenti, dalle 19 sarà possibile accedere ai tavoli pronti, all’interno della villa comunale Canonica, per partecipare alla sfornata di pizze dello storico Sorbillo di Napoli, coadiuvato da Stefano Pozzo e Fabio Sociani, mentre dalle 20, ci sarà il grande spettacolo dedicato a Mia Martini, il premio Mimì Sarà, con presenze di spessore e con vocalità indiscusse. Domani, sempre in contemporanea con la pizza di Sorbillo, si esibirà il gruppo BattistiAmo, e domenica, a chiudere, la squadra dedicata al piatto simbolo di Napoli vedrà l’esibizione dell’Altro Zero. E quella che porta il titolo di “impastiamo Vetralla” ha già così tante adesioni che si prevede il pieno all’interno del parco Canonica. 
Venerdì 8 luglio sarà invece la volta del Fuori classe Talent, il 22 luglio del Cantagiro e tutti i giovedì di agosto il format del Karaoke. 
La novità che però costituisce una vera sorpresa rispetto ad altre realtà della provincia è la disponibilità di tre palchi, uno posizionato all’interno della Villa comunale, l’altro a piazzale Bellucci a Cura e l’altro ancora nei giardini di Tre Croci, che prevedono rassegne teatrali, monologhi, spettacoli di associazioni, musical, band, gruppi e manifestazioni sportive. Insomma una vivacità che fa bene al paese, nata sotto il segno di una voglia di rinascita, della necessità di uscire dal clima pesante imposto dal Covid negli ultimi due anni e che vede in prima linea realtà locali ma anche esterne e alcune addirittura di fama nazionale.

 

I tre palchi poi, mettono d’accordo anche quelle frazioni che spesso sono tagliate fuori, come Cura e Tre Croci, per via della lontananza dal borgo del centro storico e che in questo caso diventano anche loro protagoniste dell’estate. 
Progetti dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Aquilani, dell’associazione Pro loco, spesso in collaborazione tra loro, e soprattutto della gente di Vetralla che aderisce con grande partecipazione ed entusiasmo.