Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Vittorio Sgarbi al lavoro per il Festival della Tuscia. Il via Viterbo per Santa Rosa

  • a
  • a
  • a

Vittorio Sgarbi non perde tempo. Dopo la vittoria della nuova sindaca Chiara Frontini - che il critico d’arte ha appoggiato con la sua lista Io apro Rinascimento -, ecco l’idea di organizzare il Festival della Tuscia.

 

“Ho intenzione di proporlo - scrive Sgarbi sul suo profilo Facebook -, in concorrenza con quello di Spoleto e magari anche in dialogo. Il Festival della Tuscia sarà una manifestazione tra arte, letteratura, danza, cinema, musica, spettacolo, filosofia e religioni e che, partendo dal capoluogo nel giorno della più alta festa, quella della Macchina di Santa Rosa in programma il 3 settembre, si diffonderà nelle due settimane successive nei luoghi sublimi della provincia”.

 

Tra questi Sgarbi elenca Sutri (comune di cui è sindaco), Castel Sant’Elia, Caprarola, Gallese, Bolsena, Isola Bisentina, Bomarzo, Civita Castellana, Vignanello, Montecalvello, Ferento, Soriano, Bassano, Ronciglione, Tuscania, Ischia di Castro, Celleno e Civita di Bagnoregio. “Un percorso tra natura, siti archeologici,teatri,chiese, palazzi, ville, castelli e isole. L’organizzazione sarà coordinata da un’agenzia italiana e una americana - conclude -. Ho già iniziato a coinvolgere imprenditori appassionati come Oscar Farinetti e Brunello Cucinelli”.