Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, parcheggi a pagamento. Comune proroga il contratto a Francigena

P. D. B.
  • a
  • a
  • a

Scaduto il contratto per la gestione dei parcheggi a pagamento, ma per la Francigena arriva la proroga. L’atto che allunga il contratto per un tempo massimo di 12 mesi è stato firmato nei giorni scorsi e, in questo modo, lascia la questione all’amministrazione che sta per fare il suo ingresso a Palazzo dei Priori.

 

Il contratto in essere, che doveva durare 5 anni, fu stipulato il 17 maggio del 2017. Dunque di fatto si sarebbe già dovuto procedere a un nuovo affidamento. Ma il commissario ha deciso di non procedere a quella che deve essere una scelta prettamente politica. Infatti – si legge n ella delibera che ha dato il via libera alla proroga – “l’amministrazione comunale è chiamata a vagliare le varie ipotesi a disposizione, con l’obiettivo di perseguire l’interesse pubblico generale e specifico della Cittadinanza viterbese, tra cui: rinnovo del contratto, scelta di un’altra modalità di gestione rispetto a quella dell’affidamento diretto senza gara “in house”, la proroga tecnica del contratto”. Il commissario Scolamiero dunque ha manifestato l’intenzione di non procedere automaticamente a un nuovo affidamento, la sciando all’amministrazione entrante la decisione strategica in merito. Non solo, nei mesi scorsi, con una scelta che scatenò diverse polemiche, il commissario affidò a una società specializzata proprio una due diligence, un’analisi dei costi e della gestione, del servizio dei parcheggi a raso e in struttura affidati alla partecipata. Un affidamento a Francigena – che gestisce anche il trasposto pubblico locale e le farmacie comunali – può avvenire solo nella forma “in house” essendo la società partecipata al 100% dal Comune. Una scelta tuttavia quello di continuare su questa strada, piuttosto per esempio che mettere a gara il servizio, che il commissario, in carica per l’ordinaria amministrazione, non ha voluto fare lanciando la palla nel campo della futura sindaca.

 

In ogni caso il servizio dei parcheggi, per sua natura, non può essere sospeso. E dunque nell’attesa che qualcuno decida resta tutto affidato, in via provvisoria, alla Francigena. Il dirigente del sesto settore (lavori pubblici) Massimo Gai ha dunque firmato una proroga tecnica, della durata di 12 mesi massimo, mettendo in bilancio la provvista necessaria per pagare il dovuto corrispettivo, secondo i termini del contratto in essere seppur scaduto. Dunque sono stati destinati a questo scopo 60 mila euro che trovano copertura economica per 37.500 euro nel bilancio di previsione 2022/2024 e per 22.500 con una determinazione dirigenziale che pesca fondi dal bilancio 2023.