Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, Ztl e parcometri a Tarquinia. La minoranza chiede il referendum per cancellare tutto

Anna Maria Vinci
  • a
  • a
  • a

Parte la raccolta firme per il referendum cittadino “Riapriamo Tarquinia”, i consiglieri comunali d’opposizione Arianna Centini e Manuel Catini avvisano la cittadinanza che da martedì 28 giugno inizia la petizione. Dopo il meeting con la cittadinanza di qualche giorno fa i due consiglieri comunali passano all’azione: “Abbiamo proposto nei giorni scorsi lo strumento del referendum cittadino, siamo convinti che sia la strada giusta da perseguire in quanto la più democratica - riferiscono Catini e Centini -. Le ultime scelte dell’amministrazione comunale hanno messo in ginocchio l’economia e la libertà dei cittadini, condizioni già messe a dura prova in questi due ultimi anni di pandemia”.
“Nelle settimane a venire - precisano -, il nostro impegno sarà assoluto per raccogliere le firme utili, pari al 10% dei cittadini aventi diritto al voto. Poi daremo il via all’indizione del referendum. Stiamo riscontrando ogni giorno malessere per queste irrazionali scelte, quindi chiediamo la massima mobilitazione popolare per fermare, firmando, questa insostenibile situazione”. 

 

I quesiti referendari saranno quattro: eliminazione ztl centro storico e lido; eliminazione parcheggi a pagamento alla stazione di Tarquinia; riapertura Strada vecchia della stazione; riapertura strada vicinale dell’Acquetta.
I giorni e gli orari della prossima settimana in cui verranno raccolte le firme saranno: martedì 28 e giovedì 30 dalle ore 17,30 alle 20,30 presso sala convegni in via Alberata Dante Alighieri,39. Sabato 2 luglio dalle ore 9,30 alle ore 12,30 sempre presso sala convegni in via Alberata Dante Alighieri 39. Settimanalmente saranno comunicati i luoghi e gli orari per la raccolta firme. 

 

Gireremo tutto il territorio per raggiungere quanti più cittadini possibili, perché questa riteniamo essere la battaglia per il solo ed esclusivo interesse generale – concludonoCatini e Centini -. Per qualsiasi informazione potrete scriverci sulla nostra pagina facebook Tarquinia2024 oppure alla mail [email protected]”.  I due consiglieri di minoranza sono quindi pronti a dare battaglia e a far sentire la voce dei cittadini.