Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, estate di divertimento. A Gallese si parte con la festa della birra

B. M. 
  • a
  • a
  • a

Si avvicina la stagione estiva e con essa gli eventi e le sagre nel gallesino: dalla Festa della birra al Cammino delle Confraternite, il Comune di Gallese prepara la sua estate all’insegna di tradizione e cultura. Sagre, feste e tanta cultura animeranno il gallesino durante la bella stagione. Si parte questo fine settimana (da domani 24 giugno a domenica 26) con la Festa della birra coordinata dal comitato festeggiamenti di San Famiano. Sarà un evento caratterizzato da serate all’insegna del cibo e della buona musica. Protagoniste assolute le migliori birre accompagnate da vari menù alla carta, ricchi e gustosi.

 

Si passa quindi al mese di luglio con il Pellegrinaggio per San Famiano a Lungo, dal nome della piccola e caratteristica chiesa del luogo, previsto per sabato 17 luglio. Questa processione, alla quale i gallesini tengono particolarmente, parte di buon mattino prima che sorga il sole e viene percorsa per circa 3 chilometri tra le campagne. Al termine del cammino viene celebrata la santa messa. La storia di questo evento è legata al primo miracolo di Famiano che, il 17 luglio del 1150, percosse con il suo bordone il tufo, dal quale nacque una sorgente, tutt’ora attiva. Nella settimana successiva, il borgo di Gallese si illuminerà grazie al Carnevale estivo, istituito dall’associazione Acosv. Si tratta di un evento caratterizzato da spettacoli di luci, colori e allegria che, dopo la sfilata notturna, culminerà con uno schiuma party nella piazza del paese.

 

L’appuntamento è previsto per il 23 luglio. Si arriva poi alla festa di San Famiano, dedicata al patrono del borgo. L’evento si svolgerà tra il 7 e il 10 agosto e Gallese sogna giornate in grande stile dopo le edizioni ridotte degli anni precedenti. Faranno da cornice all’evento la caratteristica processione delle zitelle e la Bengalata. La tradizione delle zitelle risale alla seconda metà del 500. Povere e rigorosamente gallesine, le Zitelle erano ragazze di circa 15 anni che venivano estratte a sorte a fine di ricevere una dote matrimoniale dalle ricche famiglie della città. La Bengalata è la cosiddetta pioggia di fuoco che ogni anno si tiene a Gallese, potendo contare sulla naturale scenografia delle mura merlate e sulla loro altezza. “C’è grande voglia di un’estate all’insegna della cultura, della tradizione e della gioia di ritrovarsi dopo due anni complicati”, ha dichiarato il sindaco Danilo Piersanti. Nel mese di settembre sono previsti ben quattro eventi come la Sagra della salsiccia. Il mese di settembre sarà contrassegnato anche dalla festa della Madonna delle Vite. L’estate si conclude con il Cammino delle Confraternite, promosso dalla Confraternita di San Famiano.