Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, stalking. Perseguita la madre della fidanzatina: condannato

V. T.
  • a
  • a
  • a

Perseguitò la mamma della giovanissima fidanzatina, la quale si opponeva alla relazione: condannato a 6 mesi con rito abbreviato per stalking un 22enne, il quale tormentò la madre di una 17enne con la quale aveva intrapreso una relazione, rendendole la vita un inferno.

 

La donna, opponendosi al legame per la differenza di età, tra la figlia e il pretendente, diventò bersaglio di minacce e atti persecutori. La donna, costituitasi parte civile con l’avvocato Remigio Sicilia, denunciò il ragazzo diverse volte fino a quando il ventenne finì a processo. Il difensore del giovane, da principio, chiese per il proprio assistito il rito l’abbreviato, condizionato a una perizia psichiatrica e nel frattempo il ragazzo fu trasferito e ospitato in una comunità.

 

Dopo un periodo relativamente tranquillo, che aveva portato la donna a considerare l’idea di ritirare la querela sporta nei confronti del ventenne, la situazione è degenerata domenica scorsa, quando il ragazzo è uscito definitivamente dall’associazione e, non dandosi per vinto, si è ripresentato ancora una volta a casa della giovane fiamma. Ieri la condanna del giovane stalker, al quale sono stati inflitti 6 mesi di reclusione.