Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, ceramiche di Civita Castellana. Fabio Ricchiuto resta alla guida delle Uiltec

  • a
  • a
  • a

Fabio Ricchiuto confermato alla guida della Uiltec dell’Alto Lazio. Lo storico sindacalista del distretto ceramico di Civita Castellana rimane alla guida della categoria delle aziende tessili, chimiche e dell’energia. Il congresso che ha visto la partecipazione di 42 delegati delle aziende della Tuscia e della provincia di Viterbo si è svolto nei locali dell’Aldero Hotel di Quartaccio a Civita Castellana. I lavori si sono aperti con la consueta relazione del segretario Fabio Ricchiuto che ha ripercorso quanto messo in campo nell’ultimo mandato. Anni difficili che hanno visto le imprese dover affrontare prima la lunga fase della pandemia poi i rincari dell’energia e dei carburati e ancora gli effetti della guerra in Ucraina. Anni in cui per effetto del lockdown molte aziende hanno dovuto ricorrere agli ammortizzatori sociali. In questo contesto la Uiltec ha seguito anche la difficile fase della ripartenza. Un impegno, quello di Ricchiuto, che è stato premiato con la riconferma a segretario votata dai delegati.

 

Al dibattito hanno preso parte il segretario generale della Uil di Viterbo e Alto Lazio  Giancarlo Turchetti, il segretario generale della Uiltec di Roma e del Lazio Riccardo Marcelli, il funzionario Uiltec nazionale Alessandro Rossini e il segretario territoriale della Uiltec Alto Lazio Viterbo Rieti Maurizio Melchiorri.
Una volta concluso il dibattito, l’attività congressuale si è incentrata sul rinnovo delle cariche interne: Fabio Ricchiuto è stato nuovamente confermato alla guida della Segreteria Generale della Uiltec Alto Lazio Viterbo e Rieti; Maurizio Melchiorri, Daniele De Mutiis e Massimiliano Venga è stata affidata la segreteria territoriale. Mauro Lucchetti è stato eletto Tesoriere.
Numerosi, inoltre, sono stati i Componenti del Consiglio territoriale eletti sia di Viterbo che di Rieti.

 

La Uiltec è particolarmente radicata nelle ceramiche di Civita Castellana dove, proprio grazie all’attività decennale di Fabio Ricchiuto, ha numerosi iscritti e delegati.
Una delle ultime battaglie da parte del sindacato è stata la richiesta alle imprese di attivare dei bonus carburante per i lavoratori che sono costretti ad utilizzare l’auto per andare in fabbrica. Fabio Ricchiuto, quando c’è stata la prima ondata di aumenti, inviò una lettera a tutti gli imprenditori del distretto chiedendo di prevedere degli aiuti per i dipendenti a causa del caro carburante.
Il sindacato poi è stato immediatamente vicino ai lavoratori della ceramica di Gallese che è andata a fuoco qualche settimana fa firmando, insieme alle altre cifre, un accordo per gli ammortizzatori sociali.