Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, buche nelle strade. Romoli: "Già partiti i lavori stavolta c'è un piano organico di interventi”

Esplora:

Daniela Venanzi
  • a
  • a
  • a

Il groviglio di strade della provincia di Viterbo è impressionante. Alcune sono di competenza dell’Anas, altre fanno capo ai Comuni di appartenenza e altre sono gestite dalla Provincia. Ed è proprio su quelle provinciali che i richiami all'attenzione si levano da più parti. Sia da parte degli amministratori comunali che da parte dei cittadini. In vista anche della bella stagione e dei numerosi turisti che, si spera, torneranno nella Tuscia. E’ vero che non esiste una bacchetta magica ma tra i manti rattoppati o con buche e dislivelli e in alcuni punti il verde che impedisce la giusta visuale, l’attenzione richiesta dai cittadini si fa pressante, sia per una questione di sicurezza che per quella del giusto decoro.

 

“La cura delle strade di nostra competenza - chiarisce il presidente della Provincia Alessandro Romoli - è una nostra priorità. Abbiamo deciso di intraprendere un percorso che non sia a pioggia o fatto per accontentare solo alcuni, ma che segua un progetto programmatico serio da qui ai prossimi anni. Senza quei frazionamenti insomma che alla fine non sono risolutivi. Abbiamo provveduto già sul tratto di Belcolle con il marciapiede di cui usufruivano parecchi cittadini, specialmente anziani senza auto che arrivavano con il bus. Tra luglio agosto interverremo sulla strada Molinella a San Martino. Stiamo facendo un altro grande intervento a Castel Sant’Elia iniziato con un tratto fondamentale di circa un chilometro ma che sarà ampliato perché inserito nel contesto di un progetto più ampio che vede interessato il tratto da Castel Sant’Elia a Civita Castellana. Ci sono poi le strade di Nepi e di Latera. Senza considerare poi che alcune strade possono sembrare di competenza nostra ma che in realtà appartengono ai Comuni o alla Regione. C’è una certa confusione in questo senso”. 

 

E sul resto della rete stradale della provincia? In termini economici sono previsti interventi da parte vostra di oltre cinque milioni. Qualcuno parla di lavori urgenti da fare a Montalto ad esempio, a Vetralla. 
“Questo è un lavoro serio, che richiede una programmazione seria. Ripeto, faremo tutto quello che c’è da fare, secondo un piano preciso che già abbiamo cominciato ad espletare. D’altra parte la sicurezza dei cittadini ma anche il decoro delle strade sono una necessità che la Provincia, fin da questi primi mesi di insediamento non ha mai smesso di perseguire. E su ciò che ci compete continueremo a farlo con la stessa diligenza e puntualità con cui siamo partiti”. E per quanto riguarda lo sfalcio dell’erba? 
“Da questo punto di vista mi risulta che non ci siano problemi e che la situazione sia sotto controllo. Rimango comunque a disposizione qualora ci siano delle situazioni da attenzionare”.