Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, torna l'infiorata a Tarquinia: musica, letteratura e astronomia

Anna Maria Vinci
  • a
  • a
  • a

Conto alla rovescia per la Notte dei Fiori organizzata da Comune e Diocesi, una serata ricca di eventi che faranno da cornice alla tradizionale infiorata del Corpus Domini. Si comincia il 18 giugno alle ore 18.30 in piazza Cavour, con il via ufficiale sulle note della banda Setaccioli e con la presentazione della giuria che premierà i più bei quadri floreali. Sino a mezzanotte resteranno aperti in via straordinaria il Museo diocesano d’arte sacra, il Torrione della contessa Matilde e le chiese della cittadina.

 

Sarà poi possibile visitare il centro storico con la guida Claudia Moroni, previste due visite: la prima partenza è da piazza Cavour alle 19.30 e la seconda alle 22.  Via Umberto I si animerà con le bancarelle del mercato antiquario di Ponte Milvio. Alle 20.00, mentre in centro prenderà il via la realizzazione dell’infiorata, nella chiesa delle Benedettine sarà esposto il Santissimo Sacramento e cantato l’ufficio solenne del Corpus Domini e sino a mezzanotte si potrà sostare e raccogliersi in preghiera di adorazione. Alle 21.30 l’appuntamento clou della serata: nella chiesa di Santa Maria in Castello risuoneranno le letture interpretate di canti scelti della Divina Commedia, a cura di Edoardo Siravo e Rachele Giannini, con brani musicali eseguiti da Katia Catarci (arpa) ed Elisabetta Crinella (flauto traverso). Alle 22, in piazza Cavour, spazio all’astronomia: il Gruppo astrofili Galileo Galilei regalerà ai presenti l’emozione dell’osservazione degli astri del cielo estivo, spiegando anche come si realizzano le fotografie dei corpi celesti. Alle 23 nella chiesa del Suffragio l’organista Andrea D’Eusebi e il soprano Silvia Lo Giudice terranno un concerto dedicato a Maria. 
Domenica mattina si potrà ammirare il tappeto floreale, alle 10 il vescovo Gianrico Ruzza presiederà l’eucaristia nel duomo.

 

Il canto sacro sarà eseguito dalla Cappella musicale diretta da Walter Rosatini e accompagnata all’organo dal maestro Luca Purchiaroni. Al termine si formerà la processione fino a piazza Matteotti, dove sarà impartita la benedizione e proclamati i vincitori delle infiorate. “La Notte dei Fiori sarà una manifestazione molto significativa per la città – spiegano gli organizzatori – che cercherà di coniugare l’aspetto spirituale e tradizionale del Corpus Domini con il desiderio di animare una serata di festa e di condivisione, favorendo anche l’aggregazione di molti giovani nella creazione delle infiorate”.