Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, pericolo a Civita Castellana: il tetto della chiesa della Madonna delle Rose rischia di crollare

Alfredo Parroccini
  • a
  • a
  • a

Civita Castellana, se non si interviene con tempestività e decisione il tetto dell’antica e graziosa chiesetta della Madonna delle Rose rischia di crollare. Purtroppo questa emergenza , visibile ad occhio nudo da chi transita davanti, perdura da oltre un anno. 

 

Nonostante i numerosi appelli lanciati dai residenti della zona (la chiesetta è incastonata tra via Roma e il Ponte di Terrano, a pochi passi dall’Arcaccio del Forte Sangallo), la precaria situazione, di abbandono e di incuria, non è stata risolta, anzi peggiora di giorno di giorno. Pochi giorni fa un cittadino, stanco di assistere a tale inaccettabile noncuranza istituzionale, ha lasciato appeso sulla parete esterna della piccola struttura religiosa, risalente al XVI secolo, un foglio di protesta invitando a chiare note il Comune di Civita Castellana ad intervenire prima dell’irreparabile. Assistere al lento degrado della chiesa della Madonna delle Rose, senza che l’ente comunale dia un accenno di interesse, rattristisce e sconsola. 

 

La chiesetta rappresenta un monumento storico di Civita Castellana ed è molto amata dai fedeli che, fino a qualche anno fa, si recavano al suo interno a recitare il rosario, soprattutto durante le ore serali. Madonna delle Rose, grazie alla cura disinteressata e devota di alcune famiglie, era ben curata e pulita. Oggi invece, oltre al pericolo del crollo del tetto e delle grondaie, è stata trasformata addirittura in una sorta di magazzino e anche di rifugio dei gatti dei vicoli attigui, che di giorno vi gironzolano attorno. E pensare che la chiesa è ancora consacrata.
“Ci auguriamo - dichiarano alcuni residenti del quartiere -, che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Luca Giampieri tenga in considerazione al più presto questa storica e deliziosa chiesa e lo faccia con interventi concreti di sistemazione del tetto. Il rischio che tutto crolli è reale. Più passano i giorni e i mesi e più la situazione diventa critica. Sarebbe davvero uno scempio se tutto andasse in rovina. D’altro canto pensiamo che non sia un intervento molto costoso ed oneroso. La bellezza e la storicità della chiesa non possono essere dimenticati senza che non si faccia nulla. E’ uno scandalo”. 
La proprietà della chiesa della Madonna delle Rose è pubblica in quanto comunale.
“Se ci fossero problemi nel reperire fondi per il suo restauro - concludono alcuni fedeli -, non sarebbe meglio cederla gratuitamente alla Diocesi di Civita Castellana? Forse, chissà, le cose potrebbero risolversi”.