Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Elezioni comunali Viterbo, ultimo sondaggio. Unica certezza Chiara Frontini al ballottaggio

  • a
  • a
  • a

Ballottaggio, il 26 giugno, sicuramente tra Chiara Frontini di Viterbo 2020 (attestata al primo turno tra il 34,1 e il 38,1%) e probabilmente Alessandra Troncarelli del Pd (16,4-20,4%), con la prima in vantaggio di circa 18 punti. A seguire troviamo Luisa Ciambella di Per il bene comune (13,1 -17,1%) e poi, in salita rispetto alle precedenti rilevazioni, la candidata di Fratelli d’Italia Laura Allegrini (11,7-15,7%). Quindi, Claudio Ubertini (Lega, FI, Fondazione e Udc), dato al momento tra il 7,4 e l’11,4%.  Sono i risultati dell’ultimo sondaggio realizzato dal professor Roberto Baldassari, direttore della società demoscopica Lab21.01, tra il 16 e il 23 maggio e pubblicato ieri su affaritaliani.it.

Baldassari, nei giorni scorsi, aveva fornito in esclusiva il sondaggio pubblicato dal Corriere di Viterbo con interviste eseguite tra il 7 e l’11 maggio. La nuova rilevazione - frutto per quanto riguarda Viterbo di 829 interviste valide e complete - è avvenuta a campagna elettorale entrata nel vivo e conferma le tendenze emerse con l’indagine fatta tra il 7 e l’11. Unica novità rilevante è il recupero di Laura Allegrini, che evidentemente, come aveva anticipato il professor Baldassari (docente presso La Sapienza e l’Università di Roma Tre) proprio da queste colonne, man mano che passano i giorni sembra beneficiare del vento in poppa di Fratelli d’Italia. Vale la pena notare che all’aumento dei consensi di Allegrini fanno da contraltare la diminuzione di quelli di Chiara Frontini e Claudio Ubertini, segno evidente del fatto che in parte pescano tutti e tre nello stesso elettorato. Solo in parte, però, dato che la Frontini, in quanto civica, sembra muoversi bene anche in altri ambiti. Il sondaggio in questione, commissionato da affaritaliani.it per delineare un quadro a carattere nazionale, prende in esame, oltre a Viterbo (829 interviste), altre città: Genova (1.214), Padova (902), Parma (906) e, nel Lazio, Castel Gandolfo (801) e Castelnuovo di Porto (806). In ognuna non si va sotto le 800 interviste, che rappresentano, come specificato da Baldassari, la soglia minima - così considerata dalla statistica internazionale - per un’indagine attendibile.

“Per quanto riguarda Viterbo - scrive affaritaliani - lo scenario appare quanto mai articolato: in prima posizione Chiara Frontini (Movimento 2020, Lista Sgarbi e altri) tra il 34,1% e il 38,1% delle preferenze, seguita dalla candidata del Pd e del M5S Alessandra Troncarelli (16,4%-20,4%) che sembra risentire dell’inserimento nella sua coalizione dell’ex sindaco Arena. Luisa Ciambella (Bene Comune - Viterbo La splendida), probabilmente quella che sta riuscendo a interpretare meglio le richieste dei viterbese, incalza la seconda posizione, con preferenze che variano dal 13,1% al 17,1%. Anche a Viterbo si conferma in questo momento la tendenza generale che vede perdenti i candidati di centrodestra che vanno separati: meglio Laura Allegrini di FdI (11,7%-15,7%) rispetto a Claudio Ubertini (Lega, Forza Italia, Udc e altre liste) che si posiziona tra il 7,4% e 11,4%”. Al voto mancano più di due settimane e quindi, per arrivare al ballottaggio, al di là della Frontini, sarà determinante la campagna che ognuno porterà avanti. Nel centrodestra, interessante verificare quanto saranno in grado di spostare l’elettorato di area l’arrivo di Salvini (ieri) e il ritorno di Meloni (annunciata per i prossimi giorni). Probabile che sia Allegrini che Ubertini riusciranno a migliorare il risultato finale.