Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, no vax. In arrivo le cartelle esattoriali per gli over 50 non vaccinati

Beatrice Masci
  • a
  • a
  • a

Mentre si continua a certificare morti e contagi, per fortuna in costante e rapida discesa, agli over 50 non vaccinati stanno arrivando le lettere dell’Agenzia delle Entrate, le cartelle esattoriali che prevedono il pagamento di 100 euro di multa. Il ministero della Salute ha infatti inviato all’Agenzia delle Entrate gli elenchi delle persone che non si sono sottoposte al vaccino. I destinatari delle cartelle, per evitare di pagare la multa, potranno fornire i motivi documentati per i quali non sono vaccinati, oppure non hanno concluso, come prescrive la norma, il ciclo, ma anche non vaccinati perché affetti da patologie per le quali il siero non è consigliato. Al contrario, potrebbero invece essere in regola ma non risulta ancora al ministero della Salute.

 

Per questo motivo, prima di pagare, possono regolare la loro posizione: fornire, cioè, i documenti dell’avvenuta vaccinazione, oppure quelli che provano la loro esclusione per motivi di salute, alla Asl che prenderà nota e provvederà a modificare eventuali inesattezze. Proprio per questo la Asl di Viterbo ha messo a disposizione un indirizzo mail dedicato all’invio della documentazione: [email protected]

 

“Al momento - spiega la Asl - sono decine le comunicazioni inviate dagli over 50 che hanno ricevuto la lettera dall’Agenzia delle Entrate. L’indirizzo mail è stato attivato qualche settimana fa e non siamo ancora in grado di dire quante persone non sono effettivamente vaccinate e quante, invece, sono in regola ma non risulta al ministero. Sarà nostro compito, sulla base della documentazione che i cittadini interessati stanno via via inviando, correggere la loro posizione”. Ci potrebbero infatti essere persone che hanno ricevuto la lettera delle Entrate ma sono in regola, oppure chi non è vaccinato ma solo per motivi di salute. Chi, al contrario, ha scelto di non vaccinarsi, pur sapendo di andare incontro alla multa di 100 euro, probabilmente non perderà tempo a comunicare con la Asl, preferendo pagare. Dall’arrivo della cartella esattoriale, i destinatari hanno dieci giorni di tempo per mettersi in regola inviando la documentazione alla Asl.