Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, giornale scolastico del Colasanti di Civita Castellana torna in versione web

Alfredo Parroccini
  • a
  • a
  • a

Vent’anni dopo, 19 per l’esattezza, l’istituto scolastico Giuseppe Colasanti spalanca di nuovo il suo Okkio. Da qualche settimana è sbarcato on line, all’indirizzo okkio.net, il giornale della scuola superiore civitonica, che riporta in vita, stavolta in versione digitale, la storica pubblicazione cartacea, sulle pagine della quale si sono fatti le ossa molti studenti e anche qualche talento giornalistico. 
L’iniziativa è stata realizzata da un gruppo di docenti, tra cui la professoressa di latino e greco Letizia Mariotti e quella di religione Francesca Capaccio, con il sostegno della dirigente scolastica Angela De Angelis. Letizia Mariotti, in particolare, di Okkio, o di Occhio come si chiamava inizialmente, è un po’ la mamma. Suo il progetto che esattamente 19 anni fa, preside Agata Severi, diede vita alla pubblicazione.

 

 

“Questo giornalino nasce dalla necessità di un gruppo di improbabili giornalisti tra i quattordici e i diciotto anni di far sentire la propria voce, di aprire una finestra sul mondo dei giovani”. Questo l’incipit del primo articolo programmatico apparso nel maggio del 2003. Della prima redazione facevano parte, tra gli altri, la studentessa Stefania Piersanti, attualmente docente di lettere al Colasanti, e Viola Caon, che oggi vive a Londra e che per un certo periodo ha collaborato con il prestigioso quotidiano inglese The Guardian.
“La prima esperienza finì nel 2006. Nel 2016 abbiamo provato a riproporlo caricando alcuni articoli sul sito della scuola – ricorda la professoressa Mariotti -, grazie soprattutto al contributo del prolifico Alessio Campana, oggi collaboratore di Repubblica, ma senza un vero progetto editoriale. Siamo andati avanti per un annetto circa e poi, quando Alessio ha terminato il liceo, il progetto è finito”.
“Il nuovo giornale on line – spiega la professoressa Capaccio –, rappresenta anche il sogno di un gruppo di ragazze della prima liceo classico. Il loro entusiasmo e la loro energia hanno talmente contagiato noi docenti, che non potevamo non rispondere con qualcosa di concreto. C’è stata una voglia di mettersi in gioco per il bene comune della scuola e dei ragazzi”.

 

Okkio.net punta in definitiva a rinverdire la gloriosa esperienza del predecessore cartaceo e a diventare fucina di nuovi talenti. Attualmente in apertura della home page del sito campeggia un articolo sulla recente “Notte del liceo classico”, che ha visto una grande partecipazione di pubblico.