Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Elezioni Comunali Viterbo, la Lega attacca FdI e annuncia l'arrivo di Salvini

Mattia Ugolini
  • a
  • a
  • a

La Lega presenta Claudio Ubertini e i candidati a consigliere, e il coordinatore regionale Claudio Durigon si toglie qualche sassolino dalla scarpa. Obiettivo Fratelli d’Italia: “C’è chi parla di coerenza, noi parliamo di responsabilità. A Viterbo qualcuno a sbagliato, ma non siamo stati noi ed i responsabili sono sotto gli occhi tutti”. Un affondo per certi versi pesante, quello del numero uno del Carroccio laziale, che non contribuisce ad alleggerire la tensione nel centrodestra diviso.

Durigon ha quindi chiamato Ubertini “sindaco” ed ha ringraziato Forza Italia, Fondazione ed Udc: “Ci abbiamo messo un po’ per partorire, in tutto il Lazio la visione è stata quella di dare risposte alla coalizione unita, ma qua purtroppo non è stato possibile. Vinceremo con esperienza e volontà”. Anche il senatore Umberto Fusco ha voluto replicare ad alcune accuse arrivate nei scorsi giorni: “Ci sono stati vari attacchi nei nostri confronti, che respingo tutti al mittente. Ad esempio, qualcuno ha detto che in lista ci sono quindici persone non residenti a Viterbo, cosa falsa. Auspico una campagna elettorale dai toni pacati ed educati”. La lista, per l’appunto, è composta da diversi volti nuovi, escluso il blocco degli ex amministratori Galati, Cepparotti, Evangelista, Micci, Marcoaldi e Salcini. Imprenditori, militari, tecnici e dipendenti, c’è un po’ di tutto nella squadra.

Oggi, sarà presentata anche l’altra lista a sostegno di Ubertini (quella di FI-Fondazione-Udc): “Siamo 64 e non sarà una gara a chi ha più candidati, ma vincerà chi avrà più proposte e convincimento. Ci sentiamo in grado di poter vincere, il ballottaggio sarà il primo passo e poi ci saranno 15 giorni cruciali. Sarà mio impegno - ha detto Ubertini - ripagare la fiducia che mi è stata data. Da ora basta complimenti, dobbiamo andare a cercare i voti. C’è tanta gente che non viene avvicinata e bisogna andare nelle case, negli uffici, dagli amici a convincerli che siamo la squadra che puo governare Viterbo. Abbiamo fatto tanto anche se qualcuno non se ne rende conto: in Comune 37 milioni e mezzo di euro non si erano mai nella storia, noi li abbiamo impiegati per rivitalizzare alcuni quartieri”. A breve Fusco comunicherà quando arriverà in città Matteo Salvini. Prima di lui, sarà la volta di Bagnai, Centinaio, Arrigoni e Nisini.