Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, tre cinghiali a passeggio vicino a piazza Crispi

Daniela Venanzi
  • a
  • a
  • a

Si fanno delle belle passeggiate nel salotto buono della città, non solo all’alba, ma ormai a ogni ora del giorno e della notte. E a farlo non sono famiglie che escono per godersi un po’ di relax oppure ragazzi che decidono magari di prendersi un caffè in compagnia, ma dei gruppi di cinghiali. Eh sì, animali che, evidentemente, negli ultimi tempi hanno messo le radici proprio nella città dei Papi. Questa volta è successo nelle adiacenze di piazza Crispi, in via Monte Asolone. E’ capitato domenica scorsa, quando tre cinghiali, praticamente indisturbati, si sono impadroniti di parte del marciapiede e di un pezzo di carreggiata stradale. Arrivati da chissà dove e in che modo, hanno sostato senza alcun timore degli umani. Un avvistamento che ha immortalato una passante spaventata.

“Non mi sembra normale che a quest’ora, in pieno giorno, si facciano certi tipi di incontri. E’ un problema di convivenza impossibile da poter tollerare, anche perché non sappiamo quali tipi di reazioni ci possano essere, magari anche davanti a dei bambini o a delle persone che si spaventano oltre modo”, spiega la signora che ha visto e fotografato il gruppetto di animali.

La presenza di cinghiali nella zona di piazza Crispi, così come in zone estremamente vicine al cuore pulsante di Viterbo, non è nuova, anche il titolare del Blu bar di Viterbo, pur non avendoli mai incontrati personalmente, ne ha sentito parlare: “Ci hanno detto di averli visti a via Vicenza e non è nemmeno la prima volta. Qui ormai ci dicono che non è una cosa eccezionale incontrarli. Un problema al quale si deve fare fronte in qualche modo, per la tranquillità dei cittadini e dei passanti”. Effettivamente, le zone interessate sono state, a più riprese, Via Belluno, via Genova, Santa Barbara. Tutte praticamente ad alta densità abitativa.