Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, moto dopo caduta dalla moto. Incidente alla rotatoria di Nepi

  • a
  • a
  • a

Incidente nella notte tra venerdì 13 e sabato 14 maggio nel centro abitato di Nepi. Un uomo di 53 anni è morto dopo essere cauto dalla moto all’altezza della rotatoria di via Roma. Per lui, non c’è stato nulla da fare, quando sono arrivati i sanitari del 118 era già troppo tardi. Sono in corso degli accertamenti per stabilire la dinamica, ma è accertato che nell’incidente non è stato coinvolto nessun’altro veicolo. Resta da stabilire come sono andati i fatti.

 

L’incidente è avvenuto intorno all’1.30 di notte. Dorin C., 53 anni, era in sella alla sua moto di grossa cilindrata quando, per cause che sono ancora da accertare, ha perso il controllo del mezzo finendo a terra. La caduta è stata brutta e l’impatto con l’asfalto violentissimo. L’uomo è stato sbalzato a diversi metri di distanza e quando sono arrivate le prime persone a soccorrerlo sembra che non avesse il casco indossato. Si è slacciato nella caduta oppure non lo aveva indossato proprio? Sono in corso degli accertamenti su questo punto.

 

Fatto sta che l’uomo, da quello che si è appreso, ha battuto il capo sull’asfalto ed è morto. Quando sono arrivati i soccorritori del 118 era già privo di sensi. la situazione era già disperata. E’ stata allertata l’eliambulanza, ma per l’uomo, come detto, era già troppo tardi. I tentativi di rianimarlo da parte del personale sanitario del 118 sono stati vani. Dopo circa 45 minuti è stato dichiarato il decesso e la salma è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale Andosilla di Civita Castellana. Sul posto i carabinieri della stazione di Castel Sant’Elia e i militari del nucleo radiomobile della Compagnia di Civita Castellana che hanno gestito la viabilità.
Da quello che si è appreso l’uomo, di origine romena, era in Italia da diverso tempo e da tre anni si era trasferito con la moglie in un’abitazione nelle campagne di Nepi. Da quello che sembra lavorava nell’edilizia anche se il paese non era molto conosciuto-
Ora spetterà al pm di turno stabilire se c’è bisogno dell’autopsia prima di restituire il corpo alla moglie per i funerali che, non è escluso, potrebbero essere celebrati a Nepi.