Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, elezioni comunali a Corchiano. Le schede vanno conteggiate di nuovo

P. D. B.
  • a
  • a
  • a

Su ordine della II sezione del Consiglio di Stato, saranno conteggiate di nuovo le schede del primo turno delle elezioni comunali a Corchiano (3 e 4 ottobre) finite clamorosamente con un pareggio tra le due liste capeggiate da Gianfranco Piergentili e Bengasi Battisti: 1.141 voti ognuna. I giudici amministrativi hanno dato mandato alla Prefettura di predisporre tutte le verifiche del caso. E’ questo l’esito del ricorso presentato dai consiglieri Bengasi Battisti (nella foto), Giovanni Berto, Paola Troncarelli e Paolo Nardi per chiedere la riforma della sentenza del Tar con la quale è stata respinta la richiesta di annullamento delle procedure elettorali, ovvero del verbale di proclamazione degli eletti (18 ottobre), redatto a conclusione delle operazioni di scrutinio del 3 e 4 ottobre e del ballottaggio del 17 e 18. Al centro del contendere le anomalie legate al voto assistito di un anziano che è risultato essere parente di una delle candidate della lista di Piergentili. Se questo voto dovesse risultare davvero non valido, come sostengono i ricorrenti, la vittoria andrebbe attribuita a Battisti. Il Tar, con sentenza emessa a febbraio, aveva sostenuto invece che eventuali anomalie sarebbero state sanate con il ballottaggio, motivo per cui non si riteneva opportuno annullare la votazione.

 

Di tutt’altro parere insomma i giudici del Consiglio di Stato, che, durante un’udienza svoltasi martedì, hanno sottolineato “l’assoluta necessità” di avere una nuova relazione sulle operazioni elettorali.

 

Dunque, è stato affidato al prefetto, o a un ufficio da lui delegato, il compito di procedere al riconteggio dei voti. L’organismo verificatore, in contradditorio tra le parti, dovrà in particolare ricontare le schede, descrivere lo stato dei plichi dei voti riportati dai candidati sindaco e depositare una relazione entro sessanta giorni. I giudici amministrativi hanno infine fissato una nuova udienza per il prossimo 15 novembre.