Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, violenza e aggressioni razziste in centro. E' caccia alla baby gang

  • a
  • a
  • a

Non c’è solo un allarme sicurezza, l’aggressione ai danni di un 38enne senegalese avvenuta giovedì in via dell’Orologio Vecchio ha riacceso l’attenzione anche su fenomeni di intolleranza razziale. Infatti l’uomo pestato - Khadime Niang di 38 anni  dipendente della Gescom - avrebbe affrontato il gruppetto di giovanissimi, che da tempo imperversano con prepotenza e arroganza della  storica via del centro storico, perché poco prima uno dei figli, adolescente, sarebbe stato oggetto di minacce e insulti di carattere razziale.  Tutti lo conoscono per la sua generosità e per i suoi modi estremamente garbati ed infatti, secondo la ricostruzione dei fatti,  Ha provato semplicemente a redarguire i giovani che, per tutta risposta, lo hanno accerchiato e pestato. Tra gli aggressori ci sarebbero un paio di ventenni ma anche dei minorenni, anche se su questo punto le indagini sono ancora in corso.

 

Il 38enne, padre di 5 figli da tutti conosciuto con il nomignolo di Bamba, è finito dunque in ospedale con diverse costole rotte e una brutta ferita al volto. Gli aggressori, secondo quanto emerso dai primi accertamenti, sarebbero italiani. Indagano i carabinieri che sono intervenuti sul posto insieme alla polizia.

 

Le indagini si stanno indirizzando su un gruppetto di giovanissimi che da tempo si comporta come una vera e propria baby gang nel quartiere. Ci sono ventenni, ma anche diversi minorenni. Stazionano di solito sia in via del Genio che in via di Santa Maria Egizia.
Secondo le testimonianze raccolte, gli aggressori, come detto, sarebbero quattro. Gli inquirenti stanno cercando di capire se alcune delle telecamere che sono in zona, magari nelle stradine scelte dai giovani per allontanarsi da via dell’Orologio Vecchio, possano aver ripreso qualche movimento sospetto in un orario vicino a quello dell’aggressione che è avvenuta intorno alle 19 di giovedì. Sempre nella stessa via ad inizio settimana c’era stato un tentativo di scippo ai danni di una ottantenne che tuttavia, reagendo, è riuscita a mettere in fuga i malviventi.