Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, violenza in centro storico. Caccia alla baby gang che ha pestato lo straniero

  • a
  • a
  • a

E’ caccia al gruppo di ragazzini che nella serata di giovedì, 6 maggio, poco prima di cena, ha aggredito uno straniero che era sceso in strada per difendere il figlio vittima di atti di bullismo. Il fatto è avvenuto intorno alle 19 in via dell’Orologio Vecchio. Secondo i racconti di coloro che hanno assistito alla scena l’uomo, da tempo residente a Viterbo, avrebbe affrontato un gruppo di adolescenti che poco prima avevano importunato e minacciato suo figlio, coetaneo o giù di lì dei presunti bulli.
L’uomo si sarebbe diretto verso il gruppetto di adolescenti, diversi dei quali non sarebbero ancora maggiorenni, per invitarli a lasciare perdere suo figlio. Per tutta risposta sarebbe stato aggredito con calci e pugni da almeno 5 ragazzini. Ne è uscito con un occhio nero e diverse contusioni sul corpo.

 

I presunti aggressori - una sorta di baby gang che da tempo ha preso possesso della stra da - sono riusciti ad allontanarsi prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Sul posto sono intervenute una gazzella dei carabinieri e una volante dei carabinieri.

 

Da quello che si è appreso sono stati ascoltati dei testimoni per capire se c’è qualcuno in grado di identificare i giovani. In particolare a colpire lo straniero sarebbero stati due di loro. Si tratta di un altro epidosio di violenza avvenuto a breve distanza dal tentativo di scippo subito da una signora qualche giorno fa. In quel caso la donna ha reagito colpendo con una gomitata uno dei malviventi mettendolo in fuga.