Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, maltrattamenti. Aggredita dal marito, fugge in strada per salvarsi: paura in via dell'Orologio Vecchio

  • a
  • a
  • a

Panico nel cuore del centro storico nella serata di venerdì 29 aprile. Verso l’ora di cena, alle 21 circa, la quiete di via dell’Orologio Vecchio è stata squarciata dalle grida di una donna che chiedeva aiuto a squarciagola prima affacciandosi dalla finestra del suo appartamento, poi in strada. Da quello che è poi emerso dalle prime indagini sarebbe stata aggredita dal marito in casa. Per fuggire alla sua furia è scesa in strada dove, prima è stata aiutata da un vicino, poi assistita dai carabinieri che sono arrivati sul posto. La donna, sotto choc e probabilmente con delle contusioni sul corpo è stata trasportata in ambulanza all’ospedale Belcolle per accertamenti.

 

Tutto è accaduto intorno alle 21 di venerdì quando in un palazzo nella parte più alta della strada è scoppiata la lite tra due coniugi quarantenni di origini marocchine che abitano lì ormai da diversi anni. Le urla si sentivano da diverse centinaia di metri. Poi a un certo punto la donna si è affacciata da una finestra al secondo piano chiedendo disperatamente aiuto. Subito dopo è scesa per le scale ed ha raggiunto la strada dove c’erano diverse persone, che, allarmate dalle urla, avevano già chiamato il 112.
Sul posto è arrivata una gazzella dei carabinieri e poco dopo un’ambulanza del 118. i sanitari, visto lo stato di forte agitazione della donna che lamentava anche dei dolori per delle probabili percosse, hanno disposto il trasferimento al pronto soccorso per accertamenti.

 

I carabinieri sono rimasti sul posto raccogliendo le testimonianze di alcuni vicini. Da quello che sembra non sarebbe la prima volta che avvengono questi violenti litigi tra i coniugi. E’ al vaglio la posizione dell’uomo che è stato a sua volta ascoltato, potrebbe essere denunciato con l’ipotesi di maltrattamenti in famiglia.