Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, a Belcolle un corso di chirurgia online con medici collegati da diversi Paesi

  • a
  • a
  • a

Presso l’ospedale Belcolle di Viterbo si è svolto un importante corso di chirurgia in diretta (live surgery), di caratura nazionale e internazionale, in collegamento con il blocco operatorio (sala operatoria neurochirurgica) e con l’aula tecnologica dell’ospedale viterbese, riguardante la chirurgia strumentata complessa per la patologia degenerativa lombo-sacrale. L’evento è stato organizzato dall’unità operativa di Neurochirurgia della Asl di Viterbo, diretta da Riccardo Antonio Ricciuti, con il patrocinio della Sinch, la Società Italiana di Neurochirurgia di cui il dottor Ricciuti è responsabile della sezione di Neurochirurgia funzionale.

 

Al corso, svolto in lingua inglese, hanno partecipato dieci specializzandi e neo specialisti, selezionati, provenienti dall’Italia e dall’estero (due svedesi, due polacchi e un israeliano) che hanno interagito con la faculty, assistendo a due interventi chirurgici in diretta in collegamento con la sala operatoria della Neurochirurgia di Belcolle. Anche la faculty è stata rappresentata da esperti della materia a livello internazionale. Al direttore del corso, Riccardo Antonio Ricciuti, si sono uniti i suoi collaboratori Daniele Marruzzo, responsabile scientifico, e Francesca Romana Barbieri. Antonio Lorido, direttore dell’unità operativa di Chirurgia vascolare della Asl di Viterbo ha portato la propria esperienza di collaborazione diretta con i neurochirurghi per gli approcci trans addominali. Sono inoltre intervenuti: Andrea Barbanera, direttore dell’unità di Neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria e attuale responsabile della sezione di Neurochirurgia spinale della Sinch; Pedro Berjano, massimo esperto di chirurgia vertebrale, figura di spessore internazionale e direttore dell’unità di Chirurgia spinale (GSpine4) dell’Irccs Galeazzi di Milano; Eyal Behrbalk, direttore del Center for Spinal Studies and Surgery a Hillel-Yaffe Hospital in Israele, anche lui massimo esperto della materia.

 

I discenti hanno avuto, quindi, la possibilità di interagire con massimi esperti di chirurgia vertebrale strumentata, di approcci al rachide lombare che, da diverso tempo, vengono eseguiti anche a Belcolle. “La Neurochirurgia viterbese - commenta Riccardo Antonio Ricciuti - è sempre più attiva e interpellata nella partecipazione di corsi di livello nazionale e internazionale ed è sensibile alla formazione dei giovani specialisti. L’ultimo congresso di chirurgia live, in diretta dalla sala operatoria, organizzato dall’Unità, si era svolto nel luglio dell’anno scorso e aveva riguardato la chirurgia funzionale dei disturbi del movimento e della malattia di Parkinson in particolare. La formazione è un aspetto fondamentale della nostra vita professionale e rende importante e utile il nostro lavoro quotidiano. Qualificandolo. Ci fornisce la consapevolezza del livello acquisito e delle potenzialità future”.