Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, precipita in un fossato sul Monte Venere. Donna salvata con l'elicottero

  • a
  • a
  • a

Nel primo pomeriggio di venerdì 4 marzo il corpo nazionale soccorso alpino e speleologico (Cnsas) del Lazio è intervenuto congiuntamente all'eliambulanza della Regione Lazio per recuperare un'escursionista infortunatasi sul Monte Venere, in provincia di Viterbo. 
La donna, residente a Corchiano, era impegnata in un’escursione quando è precipitata per oltre 3 metri dopo essersi sporta a vedere il fondo di un fosso. Una volta scivolata nel fosso è rimasta bloccata a causa delle diverse fratture riportate. A lanciare l'allarme una compagna di escursione. Sul posto è giunta l’eliambulanza con a bordo un team sanitario e il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino. Dopo averla estratta dal fosso, la paziente è stata stabilizzata, posizionata su una barella e recuperata a bordo dell'elicottero tramite verricello. Da lì è stata dunque elitrasportata in codice giallo al Policlinico Agostino Gemelli di Roma. A supporto delle operazioni anche una squadra di terra del soccorso alpino e una squadra dei vigili del fuoco, entrambe giunte sul luogo dell'incidente.