Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, ospedale: in arrivo oltre 39 milioni per completare Belcolle

B. M.
  • a
  • a
  • a

Una nuova rete perinatale di assistenza alla donna e al neonato che necessitano di cure intensive, adeguamento antisismico, acquisto di nuovi macchinari di ultima generazione in grado di migliorare la qualità delle cure, sono solo alcuni degli interventi che contribuiranno a dare un volto nuovo all’ospedale Belcolle. Grazie a un investimento di oltre 39 milioni euro, frutto dell’accordo tra Regione Lazio e ministero della Salute, saranno infatti realizzate opere di ristrutturazione, adeguamento normativo e ammodernamento tecnologico nel più grande presidio ospedaliero della Tuscia.

 

 

A presentare l’accordo interistituzionale, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, che ieri mattina, 4 marzo, presso la Cittadella della Salute, con l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato e il direttore generale dell’Asl Daniela Donetti, ha anche visitato la nuova plasma-emoteca consegnata alla Asl dall’Avis provinciale. La plasma-emoteca, seconda in Italia dopo quella presente in Friuli-Venezia Giulia, permetterà di incentivare la raccolta del plasma in tutti i comuni della provincia. Si tratta di un automezzo dotato di tre separatori cellulari a bordo che può raccogliere plasma direttamente a casa dei donatori consentendo, grazie alla facilità con cui si può donare, una maggiore raccolta. Il mezzo circolerà in tutta la provincia di Viterbo dove sono presenti 65 postazioni dell’Avis. “La sottoscrizione di questo accordo a Viterbo - ha detto Zingaretti - è il corollario di una rivoluzione. Belcolle rischiava di diventare una ferita, in una zona strategica della Regione, colpendo i cittadini della Tuscia. Oggi abbiamo vinto la sfida, e Belcolle con questo nuovo investimento di 39 milioni diventerà un vero riferimento per il Lazio”. "Oggi - ha evidenziato D’Amato - firmiamo un accordo qualità e sicurezza della struttura ospedaliera”.

 


 

“Il cammino straordinario di potenziamento, riqualificazione e di ammodernamento tecnologico che ha visto protagonista negli ultimi anni l’ospedale Belcolle - commenta Daniela Donetti - prosegue oggi con un ulteriore finanziamento di oltre 39 milioni che utilizzeremo per migliorare gli aspetti legati alla sicurezza, al comfort alberghiero e a garantire ai nostri professionisti le condizioni migliori, sia a livello tecnologico che strutturale”.