Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, pizza. Masterclass col campione del mondo Alessio Rossi

  • a
  • a
  • a

Si è svolta presso la scuola Alberghiera una Masterclass di pizza gourmet con degustazione insieme agli allievi del terzo anno di cucina e al campione di pizza Alessio Rossi detto “Ciccio”. I ragazzi sono stati coinvolti in un’attività tecnico-pratica per la preparazione della famosa pizza Gourmet, un prodotto nuovo, moderno, con un occhio attento alla tradizione e la cura e selezione delle materie prime, che guarda verso nuovi orizzonti, nuovi impasti e nuovi condimenti. Ad accompagnare nel percorso i ragazzi, oltre agli chef della scuola, Alessio Rossi, pizza Chef, titolare della pizzeria Tomato di Montefiascone, già campione del mondo di pizza, nominato ambasciatore dei prodotti locali viterbesi, campione mondiale nazionale ed europeo, vincitore del premio “Aocri”. Rossi è stato nuovamente nominato campione del mondo di pizza gourmet sabato scorso.

 

 

Alla degustazione hanno partecipato il presidente della Provincia Alessandro Romoli, il consigliere delegato alla formazione professionale Eugenio Stelliferi, il consigliere Ermanno Nicolai e il dirigente del settore finanziario Patrizio Belli. Il direttore del Centro permanente di formazione professionale Alberghiera Alessandro Allegrini ha voluto ringraziare personalmente i partecipanti all’evento, gli chef e il maestro Alessio Rossi, che ha coinvolto ed entusiasmato i ragazzi nell’arte della pizza e della panificazione.

 

 

Tra le pizze realizzate dagli chef e dai ragazzi: pizza con tentacolo di polpo arrosto, pomodorini e crema di ceci; pizza con salmone affumicato, burrata, zucchine e basilico; pizza con coppa viterbese, crema di lenticchie e verza stufata; pizza con salsiccia, cime di rapa e pecorino a scaglie; pizza con pollo al curry e patate. Al termine della Masterclass il presidente Romoli e il consigliere Stelliferi hanno consegnato una targa all’ex allievo Alessio Rossi, ieri alunno della struttura formativa ed oggi professionista affermato “che ha condiviso la passione in ambito enogastronomico, l’importanza della formazione, dell’impegno e delle tecniche, ma soprattutto ha profuso il cuore”.